Home / Altri sport / 2017 di spessore per Friulmotor

2017 di spessore per Friulmotor

La scuderia chiude un anno che l’ha vista impegnata in 60 gare con 85 partecipazioni

2017 di spessore per Friulmotor

Friulmotor ha mandato agli archivi un 2017 molto soddisfacente. In una stagione, anche questa, segnata dalla crisi nel mercato motoristico, la scuderia di Manzano ha fatto segnare numeri molto positivi. Nel corso dell’anno, infatti, ha iniziato a lavorare con la Hyundai, ha potuto contare 85 partecipazioni in 60 gare diverse, arrivando al secondo posto in un campionato nazionale in cui ha corso come equipaggio ufficiale Hyundai.

La piazza d’onore è stata conquistata da Claudio De Cecco e dalla I20 R5 nel trofeo nazionale sloveno. Una serie, questa, in cui il pilota si è anche aggiudicato il rally di Nova Gorica e in cui il vincitore, Rok Turk, ha guidato in due circostanze la Peugeot 208 R5 della scuderia biancorossa (Nova Gorica e Croazia). Si può dire così che Friulmotor abbia lasciato abbondantemente il segno nel campionato.

Quindi, la scuderia ha vinto altre cinque gare assolute: il rally Bellunese con Claudio De Cecco, il rally di Brasov e il rally Moldovei con Simone Tempestini e la Citroen Ds3 R5, il Slagelse rally con Kim Madsen e la Peugeot 208 R5 e il rally di Porec con Jurai Sebalj e la Hyundai I20 R5. Inoltre, da segnalare la vittoria di Brunero Guarducci nella classe R5 della Coppa Italia III zona e la seconda piazza assoluta nel campionato croato con Juraj Sebalj, entrambi su Hyundai i20 R5. Si è trattato di un buon bottino, a cui poi si sono aggiunte le numerose vittorie di classe nelle singole gare e i numerosi piazzamenti.

“Si è chiuso un buon 2017 – hanno affermato i fratelli Mattia e Marco De Cecco -. La soddisfazione maggiore è arrivata dalla partecipazione come equipaggio ufficiale Hyundai nel campionato sloveno: segno che il nostro lavoro è riconosciuto molto bene anche all’estero. Siamo inoltre contenti del rapporto che abbiamo instaurato coi nostri clienti.  Se lavoriamo molto anche in momenti così difficili dal punto di vista economico significa che ci siamo fatti apprezzare da tempo”.

Adesso Friulmotor sta già pensando al 2018: l’obiettivo è rinforzare il rapporto con Hyundai, instaurato quest’anno con l’arrivo delle due vetture I20 R5, e partecipare nuovamente al campionato nazionale sloveno. Inoltre si punta a consolidare il rapporto con la clientela e prendere parte a molte prove del panorama rallystico europeo e tricolore.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori