Home / Archivio / Io riciclo, i vincitori

Io riciclo, i vincitori

Io riciclo, i vincitori

Gran finale per il progetto “Io Riciclo”, sostenuto da un prestigioso network di soggetti pubblici e privati quali Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Fiume Veneto, LaREA – Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale di ARPA FVG, Ufficio Scolastico Provinciale di Udine, Adiconsum,  Ambiente e Servizi e Legambiente. Il progetto è promosso e finanziato dal Centro Commerciale Emisfero di Fiume Veneto.

Venerdì 11 dicembre, infatti, alle ore 10.30, nella galleria del Centro Commerciale Emisfero di Fiume Veneto si è svolta la cerimonia di premiazione delle opere vincitrici, con la partecipazione di centinaia di bambini e ragazzi che frequentano le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado del nostro territorio. Presenti anche numerosi rappresentanti istituzionali - guidati dall'assessore regionale all'Ambiente, Elio De Anna -  oltre a molti cittadini, desiderosi di applaudire dirigenti scolastici, insegnanti e studenti per l’impegno profuso allo scopo di sensibilizzare la comunità sull’importanza del riciclo e il riuso dei rifiuti e dei materiali che normalmente viene buttato via ma che – come dimostrano i piccoli artisti – possono rinascere a nuova, splendida vita.

NIENTE VA BUTTATO - La cerimonia ha voluto essere l’ideale coronamento della mostra, attraverso al quale le classi hanno esposto manufatti realizzati con materiali e oggetti che, nella logica dell’odierna cultura consumistica, sono destinati all’eliminazione (come, ad esempio, bottiglie di plastica e vetro, tappi, lattine, cartoni, vecchi giornali e fumetti, vestiti dismessi); bellissimi lavori che insegnano a tutti l’importanza di tutelare l’ambiente e le risorse a disposizione, utilizzando queste ultime in modo maggiormente responsabile e adottando comportamenti corretti e positivi. “Mi ha molto emozionato la bravura con la quale bambini anche piccoli hanno realizzato gli oggetti e i manufatti partecipanti al Concorso – dice Paolo Cestaro,  Direttore generale dell'Emisfero. Si vede l’attenzione e la sensibilità con le quali hanno lavorato e questo ci rassicura sul fatto che questo tipo di esperienze educative sono davvero preziose per crescere cittadini responsabili. Complimenti agli insegnanti, perché senza di loro questi risultati non sarebbero possibili”.

PERCORSO DIDATTICO - Le classi hanno seguito un percorso didattico ed educativo complesso e ricco di stimoli che ha portato bambini e ragazzi ad acquisire informazioni, conoscenze, ma soprattutto consapevolezza e senso di responsabilità verso tematiche decisive per il futuro della nostra comunità, per porre basi solide ad uno sviluppo di qualità, sostenibile per l’ambiente. Dalla conoscenza sulle principali problematiche ambientali e dall’utilizzo creativo di materiali di scarto di ogni tipo sono nate creazioni davvero uniche, originali, a volte sorprendenti. Addobbi di Natale, plastici, gioielli, presepi, oggettistica di vario tipo, soprammobili: le classi hanno dato via libera alla fantasia e alla manualità, inventando manufatti di straordinaria bellezza.

DA SCARTI A OPERE D'ARTE - “La scuola media è troppo teorica – sostiene la Prof.ssa Silvana Solimando della Scuola Media Randaccio di Cervignano del Friuli – dà poco spazio alla creatività e alla manualità. Per questo, mi sono tuffata a capofitto in questo progetto, che mi ha consentito di coinvolgere i ragazzi, di conoscerli meglio. E’ bello vedere come sia cambiato il loro atteggiamento verso gli oggetti e i materiali: se prima buttavano con facilità, ora prima di gettare qualcosa nel cestino si fermano a riflettere sul possibile suo nuovo utilizzo. Così, le vecchie lampadine diventano le teste dei personaggi dei presepe. Hanno quindi acquisito una sensibilità nuova verso il riciclo: ora in ogni oggetto i nostri ragazzi vedono qualcosa da recuperare”.

VENDITA SPECIALE - Al termine della cerimonia, il progetto “Io Riciclo” ha vissuto un altro momento topico: infatti, dall’11 al 13 dicembre, è stata organizzata una vendita speciale che aveva per oggetto tutti i manufatti realizzati dai ragazzi con i materiali di riciclo. I fondi raccolti saranno destinati a Legambiente, per la realizzazione di attività e progetti a favore della vivibilità del nostro territorio. “E’ importante – spiega il responsabile di Legambiente Pordenone Michele Bernard - non solo sensibilizzare tutti i bambini sull’importanza di salvaguardare le risorse naturali per un maggior benessere di tutti e per una migliore qualità  dei luoghi in cui viviamo, ma anche sul fatto che tutti insieme è possibile agire concretamente per rendere l’ambiente che ci circonda più bello, più sano, più vivibile. Una dimostrazione questa di come, anche attraverso piccoli gesti individuali, si possa contribuire al benessere di tutta la collettività”.

GUARDA LE IMMAGINI DELLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Queste le scuole che sono state premiate:

Sezione Scuole dell’Infanzia
SECONDO PREMIO EX AEQUO - VINCONO BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 100 EURO
Scuola dell'Infanzia  "Maria Immacolata" - Villotta di Chions (PN)
Scuola dell'Infanzia "S. Giuseppe" di Sarone, fraz. Comune di Caneva (PN)
Scuola dell'Infanzia "Divina Volontà" – Tauriano, fraz. Comune di Spilimbergo (PN)
Scuola dell'Infanzia di Torre – Pordenone (PN)


PRIMO PREMIO – VINCE BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 150 EURO
Scuola dell'Infanzia "Gianni Rodari" - San Vito al Tagliamento (PN)


Sezione Scuole primarie
SECONDO PREMIO EX AEQUO – VINCONO BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 100 EURO
Scuola Primaria statale "Giovanni Minin" - Tramonti di Sotto (PN)
Scuola Primaria "Porcia" – Capoluogo, fraz. Comune di Porcia (PN)
Scuola Primaria “Berengario Ortis” di Chions (PN)
Scuola Primaria Istituto Comprensivo "Jacopo Linussio” – Paularo (UD)
Scuola Primaria "A. Manzoni" – Maniago (PN)
Scuola Primaria "S. Pellico" – Arzene (PN)
Scuola Primaria "M. Grigoletti" – Pordenone (PN)
Scuola Primaria "XXXI Ottobre" – S. Odorico, fraz. Comune di Sacile (PN)

PRIMO PREMIO - VINCE BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 150 EURO
Scuola Primaria "C.C. COSTANTINI" – Castions di Zoppola, fraz. Comune di Zoppola (PN)

 
Sezione Scuole Secondarie di primo grado

SECONDO PREMIO EX AEQUO - VINCONO BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 100 EURO

Scuola Secondaria di primo grado "G. Marconi" – Maniago (PN)
Scuola Secondaria di primo grado di Caneva (PN)

PRIMO PREMIO – VINCE BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 150 EURO

Scuola Secondaria di primo grado “Randaccio” di Cervignano del Friuli (UD)


Sezione Scuole Secondarie di secondo grado


SECONDO PREMIO EX AEQUO – VINCONO BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 100 EURO

Istituto Statale d'Arte "G. Sello" – Udine (UD)
Istituto d'Istruzione superiore di Spilimbergo (PN)
Liceo Scientifico Statale "G. Marinelli"– Udine (UD)


PRIMO PREMIO  - VINCE BUONI ACQUISTO PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 150 EURO
IPSIA "G. Freschi" – San Vito al Tagliamento (PN)

 15 dicembre 2009, 15:03

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori