Home / Cronaca / A4: lavori conclusi nonostante la pioggia

A4: lavori conclusi nonostante la pioggia

Terminate tutte le attività previste. Code di 5 chilometri tra Latisana e Bivio A4/A23 in direzione Trieste

A4: lavori conclusi nonostante la pioggia

Ha funzionato perfettamente il coordinamento fra tutte le imprese impegnate questa notte nei due cantieri - sulla A4 - attivati per costruire la terza corsia. Un'integrazione complessa che prevede la sinergia fra le numerose ditte, gli operatori di Autovie Venete e la Polizia Stradale, oltre alla gestione del traffico deviato a causa delle chiusure.

Nonostante la pioggia, infatti, tutti i lavori programmati sono stati effettuati e l'apertura dell'autostrada, chiusa per tutta la notte fra sabato 22 e domenica 23 settembre, è slittata soltanto di un'ora e mezza rispetto alle previsioni. Uno slittamento dovuto alle condizioni meteo: la pioggia, infatti, oltre ad aver rallentato le operazioni, non ha permesso di predisporre nell'orario stabilito la segnaletica orizzontale, indispensabile per indirizzare il traffico.

Gli operatori hanno dovuto attendere la finestra temporale in cui non ha piovuto per effettuare il lavoro. La chiusura, che ha interessato il tratto tra Latisana e il nodo di Palmanova in entrambe le direzioni di marcia, è la prima di una serie di quattro (le prossime tre sono in programma sempre nelle notti fra il sabato e la domenica) ha permesso di riunire numerosi interventi, a cominciare dal primo spostamento del traffico dalle attuali carreggiate a quelle nuove (nel tratto Latisana – San Giorgio di Nogaro).

Sempre a causa del maltempo sono tutt'ora in corso le ultime operazioni che, attraverso un percorso delimitato da new jersey e apposite segnaletiche verticali e orizzontali, sul nuovo manto stradale, sposteranno il traffico nel tratto compreso tra Latisana e il ponte sul fiume Cragno e tra Pampaluna e Porpetto. Gli altri due interventi effettuai questa notte, hannor riguardato il primo sub lotto (Gonars – Palmanova) del quarto lotto (Gonars – Villesse).

Durante la chiusura è stata gettata la soletta in calcestruzzo del cavalcavia che da Fauglis porta a Bagnaria Arsa (località Bordiga) ed è stato varato il nuovo sovrappasso sulla strada provinciale Ungarica che va sempre da Fauglis a Bagnaria Arsa. I due manufatti sono paralleli e si trovano a circa 600 metri di distanza l’uno dall’altro.

Oltre 200 le persone al lavoro nei due cantieri, che stanno procedendo rapidamente. Una attenta valutazione da parte dei tecnici e la disponibilità delle imprese impegnate nella costruzione dell'opera, hanno consentito di riorganizzare gli interventi, accelerando ulteriormente i lavori. Attualmente - ore 11.30 il traffico è rallentato in uscita a San giorgio di Nogaro e si registrano 5 chilometri di coda, in direzione Trieste tra Latisana e il bivio A4/A23.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori