Home / Cronaca / A Passons una rete di servizi per i cittadini

A Passons una rete di servizi per i cittadini

PASIAN DI PRATO - Dalla farmacia ai nuovi giochi nel Parco Azzurro, dalla sistemazione della casetta degli alpini alla banda ultralarga, rimane alta la vocazione residenziale del comune. E in futuro? Risolvere l’annosa questione del Camping di Italia ’90

A Passons una rete di servizi per i cittadini

Pasian di Prato, comune a forte vocazione residenziale, non smette di investire sui servizi ai cittadini. Un territorio in piena espansione, anche dal punto di vista residenziale, in grado quindi di attrarre nuovi residenti. Anche nella frazione di Passons gli investimenti negli ultimi anni hanno favorito l’aggregazione sociale, ma allo studio ci sono nuovi progetti.
Passons ha un’area verde completamente rimessa a nuovo: il Parco azzurro. Lavori resi possibili anche grazie alla volontà e all’impegno del Comitato Parco Azzurro, composto da genitori e residenti.
“Abbiamo lavorato in sinergia – spiega il sindaco di Pasian di Prato, Andrea Pozzo -, realizzando degli interventi ad hoc in grado di restituire ai residenti il parco che nel corso dell’anno ospita numerosi eventi. Dotata di illuminazione moderna, l’area verde è completamente attrezzata con nuovi giochi. In paese abbiamo anche realizzato i campetti da basket, da calcio e da calcetto. Per quanto riguarda la viabilità, il Comune ha pensato alla messa in sicurezza di ciclisti e pedoni, realizzando una serie di varchi che attraversano il Parco azzurro, creando una viabilità interna nel cuore del paese, mentre è allo studio dell’amministrazione anche il nuovo Piano del traffico”.
Poco meno di un anno fa, a Passons, è stata inaugurata la nuova farmacia - la terza del Comune dopo quelle di Santa Caterina e Pasian di Prato -, e nella frazione è attivo anche il centro primario di assistenza.
“Anche la casetta degli Alpini è stata bonificata e sistemata – spiega il sindaco Pozzo – grazie ai lavori di adeguamento agli standard energetici e alla rimozione del tetto in eternit. E’ stato così restituito alla comunità un luogo di aggregazione importante. Abbiamo anche realizzato un isolamento acustico che consente alla Scuola di musica di Passons, che ospita oltre 200 alunni, di utilizzare la struttura per i concerti”.
“A Passons è stato realizzato un impianto di videosorveglianza dotato di telecamere e ampliata la rete ultralarga comunale. Inoltre – continua il sindaco -, recentemente abbiamo effettuato anche nuovi investimenti nel Campo santo, realizzando nuovi loculi cinerari, mentre adesso sono in corso di realizzazione i lavori per i loculi ossari. Tra le ultime novità, infine, l’intervento per portare la banda ultralarga a Colloredo e Passons”.
C’è un’unica nota ‘stonata’ a Passons e che sta a cuore al primo cittadino e ai residenti: il Camping  Italia ’90.
“L’ultima battaglia è quella relativa al camping – conclude il sindaco Pozzo -. Lavoreremo con impegno per trovare decisioni condivise che non vadano a cozzare con il contesto residenziale dell’area e del nostro territorio”.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori