Home / Cronaca / Approvato il bilancio 2017 di A&T 2000

Approvato il bilancio 2017 di A&T 2000

I risultati di raccolta differenziata e la resa degli impianti si confermano ai massimi livelli

Approvato il bilancio 2017 di A\u0026T 2000

A&T 2000 S.p.A. conferma la sua valenza in ambito regionale e nazionale e la sua solidità economica come gestore del servizio pubblico dei rifiuti. Il bilancio 2017, approvato lo scorso 14 giugno dall’ Assemblea dei Soci riunitasi a Codroipo, ha visto ancora una volta, come sempre accaduto dalla costituzione della società, una chiusura in positivo, con un utile al netto delle imposte di 750.879 €, aumentato rispetto all’anno precedente (473.942 €), che i Soci hanno deciso di destinare a riserva e, quindi, di reinvestire nelle attività della società. Questo risultato è frutto dei risultati di valorizzazione dei rifiuti differenziati, del contenimento di quelli indifferenziati, nonché della resa degli impianti. Val la pena ricordare che A&T 2000 nel 2017 si è classificata terza in Italia nell’ambito dell’iniziativa Comuni Ricicloni promossa da Legambiente con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente.

I SERVIZI EROGATI
Nel corso del 2017 la società ha consolidato l’erogazione dei servizi agli Enti Soci, occupandosi dell’organizzazione della raccolta dei rifiuti in 50 Comuni della provincia di Udine, di cui 44 con raccolta porta a porta integrale. Dal 1° luglio 2017 è divenuto socio di A&T 2000 S.p.A. il comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina in provincia di Trieste, dove la società ha contestualmente introdotto il proprio modello di raccolta porta a porta integrale. Nel 2017 è continuata anche la gestione della tariffa puntuale per 11 comuni, assicurando anche la conseguente attività di recupero crediti. Inoltre, la società ha proseguito l’attività nel settore dei rifiuti speciali e dei rifiuti agricoli, complementare a quella dei rifiuti urbani e rivolta anche all’esterno del proprio bacino.

I RISULTATI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA
A&T 2000 ha continuato a dimostrare la propria capacità di progettare ed attuare servizi innovativi nella gestione dei rifiuti sia in attuazione delle più recenti direttive europee che in aderenza ai nuovi sviluppi normativi nazionali e regionali. La gestione efficiente delle raccolte differenziate, tramite il modello porta a porta “controllato”, consente di ottenere non solo elevate percentuali di raccolta differenziata (percentuale media 2017: 77%, contro una media regionale del 66%) ma soprattutto elevatissimi livelli di qualità merceologica dei rifiuti e, conseguentemente, i più elevati ricavi dalla cessione agli impianti o consorzi di filiera per il loro effettivo riciclaggio, a tutto vantaggio dei Comuni serviti. L’organico umido, la carta e il vetro raccolti presentano percentuali di scarto inferiori all’1%, mentre gli imballaggi in plastica il 12%, anche se le più recenti analisi qualitative mostrano risultati ancora migliori (attorno al 6% di scarto). Tali performance sono state da subito ottenute anche presso il neo Comune socio di San Dorligo della Valle - Občina Dolina, a dimostrazione che le particolari modalità di applicazione del modello porta a porta, se adottate con la corretta cura e determinazione, risultano appropriate anche in contesti complessi.

Un altro risultato di rilievo è quello relativo alla produzione di rifiuti indifferenziati da avviare a smaltimento, che presenta la più bassa produzione pro capite in ambito regionale (in media 75 kg/abitante/anno contro una media regionale di 152 kg/abitante/anno), con una media ulteriormente più bassa (52 kg/abitante/anno) se riferita ai soli comuni che hanno adottato la tariffazione puntuale.

Questi elementi consentono alla società di mantenere i costi dei servizi erogati tra i più bassi a livello regionale e nazionale (in media 90 €/abitante/anno), risultato ancor più apprezzabile se si considera che i costi di smaltimento sono in continuo aumento a livello europeo con importanti riflessi anche in ambito locale.

GLI IMPIANTI
Gli impianti che fanno capo alla società (impianto di compostaggio con recupero energetico di Codroipo e impianto di selezione di Rive d’Arcano) stanno continuando ad operare a pieno regime e con i migliori risultati. L’impianto di compostaggio di Codroipo, avviato a giugno del 2016, consente il trattamento dei rifiuti organici raccolti a tariffe estremamente competitive e vantaggiose per i Comuni fruitori.  L’impianto di selezione di Rive d’Arcano ha visto un potenziamento della propria capacità produttiva e un sensibile aumento di quasi 100.000 € dei ricavi per il trattamento dei rifiuti conferiti.

E’ importante sottolineare che, rispetto all’esercizio precedente, anche i ricavi da consorzi di filiera e per le cessioni di materiali di recupero, nel complesso, rilevano il significativo aumento di € 488.828,00 riconducibile prevalentemente alle migliori condizioni di mercato spuntate dalla società per la vendita della carta della macero in considerazione dell’elevata qualità del materiale ceduto.

GLI INVESTIMENTI
Grazie alla solida situazione finanziaria, nel corso del 2017 la società ha potuto acquisire un fabbricato sito a Pozzuolo del Friuli da adibire a nuova sede sociale, dove le attività degli uffici potranno essere svolte in maniera organica e razionale. A&T 2000 sta proseguendo una prestigiosa collaborazione avviata con l’ATER Udine e l’APE - Agenzia per l'Energia del Friuli Venezia Giulia, che porterà ad una riprogettazione dei locali in una prospettiva di innovazione e rispetto dell’ambiente secondo i migliori standard energetici e strutturali.

I Soci hanno espresso soddisfazione per i risultati ottenuti. Infatti, per quanto attiene a quantità e qualità di rifiuto raccolto in maniera differenziata, alla produzione di rifiuto urbano residuo e ai costi di gestione, la società si presenta un’eccellenza a livello sia regionale che nazionale.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori