Home / Cronaca / Autostrada: viabilità modificata sul nodo di Palmanova

Autostrada: viabilità modificata sul nodo di Palmanova

Chiusura notturna dalle 20 di sabato 21 alle 10 di domenica 22 ottobre

Autostrada: viabilità modificata sul nodo di Palmanova

Partono gli interventi di modifica alla viabilità sul nodo di Palmanova, modifiche necessarie per consentire l’avvio dei cantieri del primo sub lotto del quarto lotto della terza corsia nel tratto di A4 compreso fra Gonars e l’interconnessione A4/A23. Un lavoro molto complesso che richiederà la chiusura dell’autostrada in più punti perché, trattandosi di un punto dove si incrociano più flussi di veicoli, sono molteplici le direzioni interessate. Per gestire l’operazione minimizzando i disagi, sono stati studiati accuratamente i flussi di traffico e le uscite ai caselli. Sulla base dei dati e delle proiezioni effettuato è stata selezionata la giornata più adatta. L’intervento è stato pianificato dalle ore 20,00 di sabato 21 ottobre alle ore 10,00 di domenica 22 e prevede la riduzione da due a una corsia di marcia, in tutte le rampe di accesso al nodo, ovvero da Venezia verso Trieste e da Venezia verso Udine; da Trieste verso Udine e da Trieste verso Venezia; da Udine verso Trieste e da Udine verso Venezia. Saranno quindi istituite uscite obbligatorie a Udine Sud per chi arriva dalla A23, a San Giorgio di Nogaro per chi arriva da Venezia, e a Palmanova per chi arriva da Trieste. Chiuse anche le entrate, negli stessi caselli, ma nella direzione opposta. I percorsi alternati sono già presenti sulla viabilità ordinaria con segnaletica di colore giallo. Durante le ore di chiusura, sarà sostituita l’attuale segnaletica orizzontale con quella nuova “di cantiere” (colore giallo), sarà installata quella verticale con i limiti di velocità e predisposta anche quella cosiddetta “di avvicinamento” che preavverte gli utenti in transito della presenza del cantiere.  Nelle giornate successive saranno poi posizionati i new jersey.
 

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori