Home / Cronaca / Cade in una forra e resta sospeso nell'abisso: salvato dal Soccorso alpino

Cade in una forra e resta sospeso nell'abisso: salvato dal Soccorso alpino

Incidente nell'area del Pradut, in comune di Claut, a una quota di 1.600 metri. Miracolosamente illeso uno sciatore

Cade in una forra e resta sospeso nell'abisso: salvato dal Soccorso alpino

Il Soccorso Alpino della Valcellina è intervenuto questo pomeriggio per portare in salvo uno sci alpinista di 37 anni di Longarone nell'area alpina del Pradut, in comune di Claut. L'allerta è arrivato intorno alle 14.30 da altri sciatori che si trovavano con lui ed è stato subito attivato, tramite il 112, l'elisoccorso della centrale operativa di Udine. Lo sciatore si trovava a una quota di circa 1.600 metri durante la discesa da Forcella Baldas, un percorso conosciuto e frequentato dagli sci alpinisti, quando è scomparso improvvisamente, cadendo in un buco, una delle tante foibe carsiche presenti nella zona.

La foiba, profonda una quindicina di metri e con un diametro d'ingresso di circa due metri, era nascosta dalla neve. L'uomo è caduto a testa in giù e fortunatamente è rimasto incastrato con gli sci incrociati a circa cinque metri di profondità, rimanendo così sospeso sull'abisso, ma senza subire traumi evidenti.

Impossibilitato a muoversi da quella posizione e, non riuscendo in alcun modo a prestargli soccorso gli altri sciatori presenti sul posto, è stato tratto in salvo dai tecnici del soccorso alpino della Valcellina. Sul posto è arrivato l'elisoccorso con il medico e il tecnico di bordo che si è reso conto subito di aver bisogno di un supporto ulteriore.

Caricati sul velivolo altri due tecnici del Cnsas Valcellina dalla base di Claut il recupero è avvenuto calandosi con una corda, assicurando l'infortunato e riportandolo all'esterno con un sistema di paranchi. L'uomo è stato poi caricato a bordo con il verricello e consegnato al campo base all'ambulanza per i controlli di rito. Non ha riportato ferite né traumi ma presentava soltanto una leggera ipotermia.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori