Home / Cronaca / Cartelli e striscioni a Udine contro l'inceneritore di Manzinello

Cartelli e striscioni a Udine contro l'inceneritore di Manzinello

Una trentina di persone ha manifestato davanti agli uffici di palazzo Belgrado. Ma la competenza è passata dalla Provincia alla Regione

Non smette di creare polemiche l'inceneritore di Manzinello. La sua riattivazione ha, infatti, acceso gli animi di alcuni cittadini, preoccupati che le esalazioni possano essere dannose per l'uomo.

E così è nata la protesta inscenata questa mattina davanti agli uffici della Commissione Ambiente di palazzo Belgrado: la competenza sull'inceneritore, infatti, dalla Provincia di Udine è di recente passata alla Regione. Una trentina di persone, con cartelli e striscioni, si è posizionata al di fuori dell'ingresso, dove in quel momento era in corso la conferenza dei servizi, deputata a decidere sull'operato dell'inceneritore.

"Abbiamo paura" ha detto Luciano Zorzenone, presidente del Cordicom Fvg, "che all'interno non vengano bruciati solo i resti della lavorazione del legno, ma anche plastiche, per aumentare i guadagni".

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori