Home / Cronaca / Ferriera: stop temporaneo dell'altoforno

Ferriera: stop temporaneo dell'altoforno

Acciaieria Arvedi Spa ha comunicato che da lunedì 18 settembre si terranno lavori di manutenzione straordinaria

Ferriera: stop temporaneo dell'altoforno

Acciaieria Arvedi Spa ha comunicato alla direzione centrale Ambiente della Regione Friuli Venezia Giulia e all'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (Arpa) l'avvio di operazioni di preparazione e fermata dell'altoforno della Ferriera di Servola per lavori di manutenzione straordinaria a partire da lunedì 18 settembre, conseguentemente alla diffida impartita dall'Amministrazione regionale per ricondurre l'attività dello stabilimento triestino nell'ambito dei valori determinati al momento del rilascio dell'Autorizzazione integrata ambientale (Aia).

Nella stessa comunicazione pervenuta alla Regione, Acciaieria Arvedi ha anche trasmesso i risultati delle determinazioni ponderali delle deposizioni relative al mese di agosto 2017, in base ai quali risulta che anche lo scorso mese è stato superato il valore obiettivo fissato dall'Aia, pur in maniera minore rispetto al precedente mese di luglio. Anche Arpa ha confermato il superamento, rilevando valori lievemente inferiori a quelli registrati da Acciaieria Arvedi.

Nel periodo di chiusura dell'altoforno, ha scritto sempre l'azienda, "la marcia della cokeria" sarà ridotta al minimo tecnico per la salvaguardia e il mantenimento in sicurezza dell'impianto.

Per le stesse attività di manutenzione, ha spiegato nel documento Acciaieria Arvedi, verrà sospesa l'attività della centrale elettrica dal 2 al 16 ottobre. Ciò comporterà per questo periodo l'accensione della torcia di emergenza per la combustione del gas eventualmente in eccesso.

Inoltre, dal 30 settembre al 16 ottobre, sempre per l'esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria, verrà fermato l'impianto di agglomerazione.

Infine, essendo stati rilevati valori ancora superiori all'obiettivo fissato dall'Aia, fino al fermo dell'altoforno continua la riduzione della produzione.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori