Home / Cronaca / Il torrente Leale è salvo

Il torrente Leale è salvo

Trasaghis - Vittoria del Comitato che da mesi si batte per bloccare la costruzione di un nuovo impianto

Il torrente Leale è salvo

Il torrente Leale è salvo. Non si farà nessuna centralina sul corso d’acqua. Tiziano Fiorenza, uno dei portavoce del Comitato che da alcuni mesi si batte per scongiurare l’avvio del progetto per la captazione a scopo idroelettrico, ha confermato che nei giorni scorsi la Regione ha bocciato la richiesta di costruzione del nuovo impianto.

Anzi, questo ecosistema è talmente importante e meritevole di tutela che lo scorso 7 marzo il Comitato Tecnico Scientifico per i Parchi e le Riserve si è espresso favorevolmente sull’istituzione del biotopo Forra del Torrente Leale, come richiesto a gran voce dall’amministrazione comunale di Trasaghis, da naturalisti e ambientalisti.

Nel torrente, infatti, sono presenti animali di elevato valore e alcuni piuttosto rari, come il gambero di fiume o l’ululone dal ventre giallo, specie di anfibio incluso nella direttiva europea habitat in quanto in forte diminuzione.

L’istituzione del biotopo dovrebbe, dunque, mettere definitivamente al riparo questo angolo incontaminato del nostro ambiente da interventi di vario genere, capaci di alterarne irreparabilmente lo stato di conservazione.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori