Home / Cronaca / Migranti: Ziberna chiama l’Esercito al confine

Migranti: Ziberna chiama l’Esercito al confine

Il Sindaco di Gorizia, incontrando il Capo di Stato Maggiore Farina, ha chiesto l’impego di soldati e penne nere

A pochi giorni dall’avvio dei controlli speciali organizzati dalla Questura di Gorizia e Trieste lungo il confine con la Slovenia, il Sindaco del capoluogo isontino, Rodolfo Ziberna lancia un’ulteriore proposta: impiegare l’Esercito per presidiare gli ex valichi.

“Questa mattina ho incontrato il Capo di Stato Maggiore, generale Salvatore Farina”, spiega il primo cittadino. “L’idea che ho condiviso con lui è quella di liberare, almeno in parte Polizia e Carabinieri dai compiti di presidio della frontiera perché possano fare attività di prevenzione e intelligence, utilizzando, invece, le nostre eccellenze militari, penso alla Pozzuolo, alla Julia o all’Ariete, impegnate in tante missioni di Peacekeeping, per i pattugliamenti del confine. Questo costituirebbe un grande deterrente per i clandestini”.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori