Home / Cronaca / Monsignor Crepaldi su Regeni: una bandiera da sventolare da una parte contro un'altra

Monsignor Crepaldi su Regeni: una bandiera da sventolare da una parte contro un'altra

Il vescovo di Trieste chiede verità sulla morte del ricercatore e punta il dito su Cambridge e sulle indagini

Monsignor Crepaldi su Regeni: una bandiera da sventolare da una parte contro un\u0027altra

Il vescovo di Trieste, monsignor Giampaolo Crepaldi, ha incontrato la stampa e ha parlato della morte di Giulio Regeni, di cui a giorni ricorre il secondo anno dalla sua scomparsa in Egitto. Crepaldi punta il dito contro le indagini, che si sono mosse male e tardi, lasciando da parte Cambridge per troppo tempo.

Monsignor Crepaldi ha anche sottolienato come Giulio sia rapidamente diventato una bandiera da sventolare da una parte per rivolgersi contro un'altra. Una divisione, che davanti alla morte di un giovane di 28 anni, appare insensata e soprattutto, secondo il vescovo, poco prudente.

Vescovo che ha detto di aver pregato e di continuare a farlo per conoscere la verità sulla morte di Giulio Regeni, che è un dovere per la vittima, per la famiglia e il nostro Paese, pur ribadendo di non voler sventolare nessuna bandiera e di affidandrsi a Dio".

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori