Home / Cronaca / Perse le tracce di 50 curdi scoperti in porto a Trieste: si indaga sui passeur

Perse le tracce di 50 curdi scoperti in porto a Trieste: si indaga sui passeur

I migranti, donne e uomini tutti irregolari, hanno dichiarato di essere richiedenti asilo, salvo darsi alla macchia il giorno successivo

Perse le tracce di 50 curdi scoperti in porto a Trieste: si indaga sui passeur

Viaggiavano a bordo di un Tir i 50 migranti curdi iracheni, donne e uomini, scoperti mercoledì scorso nel porto di Trieste e di cui si sono perse le tracce poche ore dopo la loro individuazione. Il Tir si trovava a bordo di una nave battente bandiera turca e il gruppo di irregolari è stato scoperto dalla Polizia marittima nel corso di un controllo.

Subito soccorsi e sottoposti alle cure e ai controlli sanitari del caso, i migranti hanno dichiarato di essere richiedenti asilo politico, trascorrendo la notte in un locale allestito dall'Autorità portuale, ma il giorno seguente nessuno di essi si è recato in Questura a Trieste per presentare la domanda di protezione internazionale. Peggio, perchè il gruppo di migranti ha fatto perdere le sue tracce.
Sono in corso indagini per chiarire i contorni della vicenda e chiarire come siano riuscite a salire sull'imbarcazione 50 persone e rintracciare elementi utili per risalire al passeur o all'organizzazione che, una volta giunti in porto a Trieste, li avrebbe 'presi in carico'.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori