Home / Cronaca / Rapina a mano armata a Tricesimo

Rapina a mano armata a Tricesimo

Un 34enne del luogo, pluripregiudicato, ha aggredito il titolare del tabacchino. Ma è stato fermato

Rapina a mano armata a Tricesimo

Tentata rapina aggravata e lesioni. Sono questi i reati dei quali dovrà rispondere Roberto Amato, 34 anni di Tricesimo, che questo pomeriggio, poco dopo le 16.30, è entrato nel tabacchino LF di piazza Verdi.

L’uomo, pluripregiudicato, ha minacciato con un coltello il titolare, Luigi Neri, che, però, ha avuto la prontezza di reagire. Ne è nata una colluttazione, che ha spinto Amato a fuggire. Ma un passante ha visto la fuga e lo ha bloccato aprendo la portiera dell’auto. Immediata la richiesta di intervento al 112: una pattuglia del nucleo radiomobile dei Carabinieri, che si trovava in zona, è subito arrivata, fermando il 34enne.

2 Commenti
Tato54

Come al solito pluripregiudicato ben noto alle forze dell'ordine. Ma questa gente sarà sempre "difesa" dallo stato italiano? Mai un giro di vite, più controlli, lavorare nelle saline!!!!

luca-DUCK

Forse il povero TABAGISTA aveva bisogno di una boccata d'aria!Eppoi ridi e scherza ne ha accumulata una di nuova che come carico pendente solo un miracolo gli fa il DOWNLOAD!

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori