Home / Cronaca / Riparte, dopo otto anni di stop, il traffico ferroviario di bramme

Riparte, dopo otto anni di stop, il traffico ferroviario di bramme

Operativo dallo scalo di Monfalcone alla Zona Industriale Aussa Corno di San Giorgio di Nogaro

Riparte, dopo otto anni di stop, il traffico ferroviario di bramme

Dopo otto anni è ripreso il traffico ferroviario di bramme dallo scalo di Monfalcone alla Zona Industriale Aussa Corno di San Giorgio di Nogaro.

"Lunedi sono stati tolti 16 Tir dalla strada con un carico totale di 32 bramme, per oltre mille tonnellate" - spiega Mauro Bordin, capogruppo della Lega in Consiglio regionale, precisando che - "le bramme sbarcate a Monfalcone sono state caricate su due convogli in direzione Aussa Corno".

"L'intervento dell'assessore regionale alle infrastrutture Graziano Pizzimenti - sottolinea Bordin - è stato fondamentale per l'abbattimento dei costi. Per la ferrovia, infatti, sono stati stanziati 400mila euro tra le aziende che hanno fatto domanda. Già domani è previsto un secondo viaggio che toglierà dalla strada altri 16 Tir.

"Una vittoria - conclude Bordin - che segna l'inizio di un percorso che ha l'obiettivo di tutelare la sicurezza, la salute e la qualità della vita di un territorio da troppo tempo vittima del traffico pesante".

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori