Home / Cronaca / Riparte lo sportello Sos Antimobbing

Riparte lo sportello Sos Antimobbing

Prosegue anche nel 2018 l’attività del Punto di Ascolto nella sede della Provincia di Udine

Riparte lo sportello Sos Antimobbing

È ripartita, dopo le festività natalizie, l’attività del Punto di Ascolto Antimobbing attivo nella sede della Provincia di Udine, riferimento riconosciuto a livello territoriale per supportare lavoratrici e lavoratori che subiscono varie tipologie di discriminazione – di genere, di provenienza geografica, di orientamento sessuale - nell’ambiente occupazionale che non sempre rispetta la persona e la tutela della sua integrità psico-fisica.

Il 2018 sarà il dodicesimo anno di operatività per la struttura che svolge il servizio a palazzo Belgrado attraverso l’associazione Educaforum e che nel corso degli anni ha visto incrementare accessi e tipologie di richieste di aiuto. Negli ultimi anni, infatti, l’attività è stata implementata fornendo un supporto agli utenti anche per le problematiche legate alle cartelle esattoriali. Al riguardo è stato messo a punto un protocollo con Equitalia, Inps, Agenzia delle Entrate per andare incontro alle esigenze dei contribuenti e affiancando l’utenza nelle chiarificazioni necessarie con l’individuazione, caso per caso, delle soluzioni più opportune.

L’attività viene svolta da un’equipe di professionisti composta da Gabriella Salanitro (psicologa), Andrea Campanile (medico del lavoro), Teresa Dennetta (avvocato giuslavorista), l’accoglienza è curata da Fede Fabbro; coordinatrice del gruppo, Cristina Caparesi. L’utente, attraverso un percorso dedicato seguito dagli esperti con impegno e competenza, viene sostenuto nel suo particolare frangente di vita con la definizione di strategie ad hoc (supporto legale, psicologico e sindacale) anche attraverso il coinvolgimento dei familiari.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori