Home / Cronaca / Seguiti dagli assistenti sociali per arrontondare spacciavano droga

Seguiti dagli assistenti sociali per arrontondare spacciavano droga

Nell'auto su cui viaggiavano sono stati trovati sei chili di marijuana e 10 grammi di cocaina ancora da 'tagliare'

Seguiti dagli assistenti sociali per arrontondare spacciavano droga

La loro famiglia era già nota ai servizi sociali che la avevano affiancata per sostenere i due coniugi di origine kosovara, che vivevano di lavori saltuari, e i loro figli minorenni. La coppia, però, aveva altre entrate. Marito e moglie, infatti, sono stati fermati durante un controllo lungo la regionale 353, in direzione Pozzuolo, e in auto sono stati trovati sei chili di marijuana. Inoltre, all'interno della vettura sono stati trovati anche 10 grammi di cocaina pura.

Il fermo risale a ieri pomeriggio ed è stato eseguito dalla Polizia che pattugliava il territorio in esecuzione dei controlli predisposti dal questore di Udine, Claudio Cracovia. Il nervosismo dei due ha indotto gli agenti a perquisire il mezzo, trovando così, nascosto nel cofano, il quantittativo di droga.

I due coniugi, 45 anni lui e 36 lei, sono residenti a Udine, e dopo il fermo è stata eseguita anche una perquisizione domiciliare, nel corso della quale sono stati trovati 3mila euro in contanti nascosti in un armadio, frutto probabilmente dell'attività di spaccio.

I due sono stati arrestati e condotti rispettivamente nel carcere di Udine lui e di Trieste lei.

1 Commenti
luca-DUCK

Meno male che erano anche seguiti dagli Assistenti Sociali. Possibile che quella categoria professionale continui a fare cilecca? Ad Azzano davano contributi ad una specie di Imam, in altri casi fanno avere contributi a chiunque anche non cittadino UE. Per i giudici hanno messo da tempo la Responsabilità civile per "grave travisamento della legge" perchè non la mettono anche per questi benedetti assistenti sociali??? Possibile che non controllino niente e facciano avere anche Assistenza a dei delinquenti e per giunta nemmeno cittadini UE? Poi magari chi sa quanti altri denari avevano in liquido e vanno a chiedere sussidi?? Poi il GUAIO più grave è che uno che vive in un Paese solo per motivi di "guadagno" non potrà mai e poi mai essere un vero cittadino: se ne fregano della lingua e della cultura italiana, non sanno cosa sia il Risorgimento, non sanno una poesia, non sanno niente o quasi se non quello che VEDONO in TV e di qua e di là. Andrebbero educati prima di arrivare. Ma si sa: l'EURO "Ueber alles" ...! Poi Schiller e l'inno europeo non importa!

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori