Home / Cronaca / Si barrica in casa e rifiuta le cure

Si barrica in casa e rifiuta le cure

Vito d'Asio - Un uomo classe 1963 è stato denunciato per sequestro di persona e resistenza

Si barrica in casa e rifiuta le cure

Questa mattina, a Vito d'Asio, un uomo classe 1963 è stato denunciato dai Carabinieri per sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale aggravata. Tra le 10 e le 12.40, il 55enne si è barricato in casa della fidanzata, in via Del Molino, costringendola, contro la sua volontà, a rimanere chiusa dentro e impedendogli d'incontrarsi con i familiari e avere contatti con loro.

L'uomo, in cura per problemi mentali, non si era presentato all'appuntamento periodico di controllo e la psicoterapeuta aveva cercato di rintracciarlo. Aveva così contattato i parenti che, preoccupati che fosse in preda a una crisi, hanno ritenuto opportuno richiedere l’intervento di un'ambulanza per convincerlo a farsi ricoverare. All’arrivo dei sanitari e avuta conferma della crisi, sul posto è arrivato anche un medico del Centro d'igiene mentale di Maniago ma l'uomo ha rifiutato di aprire.

Così è stato chiesto l'intervento dei Carabinieri di Castelnovo che, dopo una lunga trattativa, sono riusciti a farlo uscire. La fidanzata, seppur emotivamente provata, non aveva riportato alcuna lesione. Il medico, alla presenza del Sindaco, lo ha tranquillizato, riuscendo a farlo trasportare in sicurezza all'ospedale.

Nessuno è rimasto ferito e non sono stati arrecati danni alla casa o agli arredi.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori