Home / Cronaca / Tre condanne per la bimba annegata in piscina a Premariacco

Tre condanne per la bimba annegata in piscina a Premariacco

Il tribunale di Udine ha inflitto pene da 10 a 14 mesi per i vertici del circolo che gestisce l’impianto

Tre condanne per la bimba annegata in piscina a Premariacco

Si conclude con tre condanne il caso della bimba di 7 anni che, il 10 luglio 2011, era annegata nella piscina del circolo "W la…" di San Mauro di Premariacco. Il giudice del Tribunale di Udine, Carlotta Silva, ha condannato i vertici - presidente, vicepresidente e segretario - dell’associazione che gestisce l’impianto. 14 mesi per i primi due imputati, mentre per il terzo la condanna è di 10 mesi, tutti con pena sospesa. Il giudice ha disposto un risarcimento di 100 mila euro a favore dei genitori e di 30 mila euro per il fratello della bimba.

Nel corso del procedimento, erano state respinte due richieste di archiviazione avanzate dalla Procura. Il pm e la difesa avevano chiesto l'assoluzione dei vertici del circolo, ma il giudice ha dato ragione alla famiglia della vittima, riconoscendo, quindi, le responsabilità dei gestori della piscina.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori