Home / Cronaca / Udine: ecco il progetto per l'ex Esso di viale Venezia

Udine: ecco il progetto per l'ex Esso di viale Venezia

“Con questo intervento - ha sottolineato il sindaco Fontanini - poniamo fine a una situazione che era diventata insostenibile"

Udine: ecco il progetto per l'ex Esso di viale Venezia

Questa mattina si è tenuta la presentazione, da parte della ditta incaricata dei lavori, della messa in sicurezza dell’ex area di servizio Esso di viale Venezia. Presenti all'incontro, oltre ai rappresentanti della ditta, il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, e l’assessore alla sicurezza Alessandro Ciani. “Con questo intervento - ha sottolineato il sindaco - si va finalmente a porre fine a una situazione che era diventata insostenibile, a livello igienico e sociale, considerando i rifiuti pericolosi presenti e il fatto che l’ex distributore era diventato negli anni il rifugio di alcuni senzatetto e il deposito di automobili abbandonate. Senza contare che Udine non poteva certo permettersi di dare il benvenuto a chi arriva in città con un’immagine di degrado simile”.

L’assessore Ciani ha posto l’accento sulla sicurezza, ricordando che “l’amministrazione ha l’intenzione di porre rimedio a tutte le soluzioni ancora in essere in cui non si rispettino la sicurezza e la legalità. E questo deve partire dal recupero delle situazioni di degrado e dalle aree abbandonate ancora presenti in troppe zone della città”.

Le prime richieste di intervento risalgono al 2015 e nel corso degli anni si sono fatti vari tentativi di bonifica senza risultato. Le prime segnalazioni della presenza di persone all'interno dello stabile risalgono all'ultimo biennio. Con i lavori appena conclusi e durati quattro giorni, si è provveduto alla pulizia radicale della vegetazione che invadeva la struttura, alla chiusura con lamiere zincate dell'area uffici e all'installazione di una recinzione sul lato della strada per impedire l'accesso a persone non autorizzate.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori