Home / Cronaca / Udine: ecco la nuova via Poscolle

Udine: ecco la nuova via Poscolle

A breve sarà ultimato il cantiere. E i commercianti pensano a una possibile pedonalizzazione

E' ormai questione di giorni e il cantiere di via Poscolle, a Udine, sarà ufficialmente chiuso. Cominciati a metà giugno, i lavori si chiuderanno con diverse settimane di anticipo rispetto ai novanta giorni preventivati all'inizio. La protesta dei commercianti, che in massa avevano marciato su Palazzo d'Aronco per incontrare il sindaco Pietro Fontanini, ha fatto accelerare ruspe e betoniere.

I lavori restituiscono una via Poscolle completamente nuova, con un porfido splendente e senza le buche e i rattoppi che, in passato, avevano messo in pericolo pedoni, ciclisti e automobilisti. La prosecuzione del cantiere a tappe ha offerto benefici anche ai commercianti, che non hanno avvertito particolari cali di clientela ma, anzi, hanno potuto posizionare all'esterno delle loro attività tavolini e ombrelloni.

La strada animata senza auto lascia, però, una domanda a chi quotidianamente la vive e la percorre e a quelli che si trovano a scoprirla, rinnovata, per la prima volta. Quando tornerà il traffico sarà tutto come prima? Oppure l'apertura alle auto di via Mercatovecchio potrebbe far trasformare via Poscolle nell'aiuola pedonale che tanti invocavano?

Il futuro della via non è ancora chiaro, ma già in molti auspicano una nuova vita per via Poscolle, tra tavolini, negozi aperti e famiglie a passeggio. Intanto, quando i lavori saranno conclusi, la strada sarà riaperta alle macchine, ma non agli autobus. Il Comune di Udine, infatti, ha chiesto alla Saf di posticipare di un mese lo spostamento della tratta sulla via appena ristrutturata, per dare il tempo al nuovo porfido di assestarsi. E poi rientrerà nel grande piano di revisione della viabilità udinese: il suo destino, quindi, è tutt'altro che scritto.

1 Commenti
marco1917

Ora staranno valutando se far passare i camion, l'altro giorno ero a Lubiana 280.000 abitanti un centro storico molto più vasto di quello di Udine, chiaramente chiuso al traffico l'intelligenza dove succede si fa notare, bene, nella zona chiusa al traffico, io ne ho viste 2 ma forse erano di più, piccole macchine elettriche con 6-8 posti scoperte ma con possibilità di chiuderle in caso di maltempo o pioggia, giravano le fermavi salivi e scendevi dove più ti andava tutto gratuitamente, troppo complicato per questa giunta.

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori