Home / Cultura / Musei: visitatori in crescita grazie alla promozione

Musei: visitatori in crescita grazie alla promozione

I commenti del direttore del Polo museale del Fvg, Luca Caburlotto, e del Soprintendente all'Archeologia, belle arti e paesaggio del Fvg, Corrado Azzollini

Musei: visitatori in crescita grazie alla promozione

Soddisfazione sull'aumento dei visitatori nei musei statali della regione è stata espressa anche dal direttore del Polo museale del Friuli Venezia Giulia, Luca Caburlotto.
“E' la conferma di un trend in crescita che si è registrato negli ultimi anni e che è proseguito con costanza – ha detto -. Crescono non soltanto i numeri riferiti ai musei statali, ma anche delle strutture private, segno che in tutto il Paese il turismo gode di una stagione d'oro”.
“Sui numeri forniti dal Mibact hanno sicuramente influito moltissimo alcune iniziative di successo come la promozione attraverso gli spot e percorsi tematici, ma soprattuto l'ingresso gratuito ogni prima domenica del mese – ha sottolineato Caburlotto -, un'operazione di promozione della nostra rete museale nazionale alla quale stanno aderendo anche i musei non statali. L'obiettivo del Ministero è quello di creare nel lungo termine un sistema museale nazionale, che coinvolga tutti i musei – anche privati – per fare da traino al turismo e fornire un pacchetto di offerte allettante anche per i visitatori stranieri”.
“Per quanto riguarda la situazione nella nostra regione – conclude Caburlotto – le iniziative nazionali hanno avuto indiscutibili ripercussioni positive a livello locale, consentendo anche al Friuli Venezia Giulia di valorizzare il  patrimonio artistico custodito, ma ancora poco conosciuto”.

"I dati positivi comunicati dal Ministro Franceschini, che vedono la nostra Regione fra le realtà più dinamiche nella valorizzazione del patrimonio culturale, non possono che spronarci ad operare e cooperare per raggiungere traguardi sempre più importanti – ha dichiarato il Soprintendente all'Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia, Corrado Azzollini -. In particolare, l’esempio d’Aquileia dimostra ancora una volta l’importanza e la necessità degli interventi di tutela promossi dalla Soprintendenza, interventi che hanno permesso di salvaguardare fino ad oggi i resti archeologici che adesso sono al centro degli interventi di promozione. Collaborare è indispensabile, ma nel rispetto delle competenze di ciascuno. Solo così si possono cogliere i successi sperati".

Articoli correlati
0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori