Home / Cultura / Oggi il Giorno del Ricordo

Oggi il Giorno del Ricordo

Il 10 febbraio è stato stituito dal Parlamento per ricordare una pagina angosciosa che ha vissuto il nostro Paese nel Novecento

Oggi il Giorno del Ricordo

"Il Giorno del Ricordo è stato istituito dal Parlamento per ricordare una pagina angosciosa che ha vissuto il nostro Paese nel Novecento. Una tragedia provocata da una pianificata volontà di epurazione su base etnica e nazionalistica - ha affermato ieri il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando del 10 febbraio, giornata in cui si commemora la tragedia delle foibe e l'esodo patito dagli esuli giuliani, istriani, fiumani e dalmati -.
Ecco gli eventi in programma in regione per ricordare quanto accaduto dal 1943 al 1945.

Sabato 10 febbraio, alle 16.30, nella ricorrenza del “Giorno del ricordo” dell’esodo dalle terre perdute e dei martiri delle foibe il questore di Gorizia, Lorenzo Pillinini, deporrà una corona d’alloro ai piedi della lapide collocata all’ingresso della questura in memoria del suo personale deportato nel maggio del 1945 e barbaramente trucidato.

Sabato 10 febbraio, alle 10 a Palazzo Belgrado, a Udine, si terrà la presentazione del libro: “Italiani d'Istria, Fiume e Dalmazia esuli in Friuli 1943-1960. Testimonianze di
profughi giuliano dalmati a Udine e dintorni”, di Elio Varutti. Dopo i saluti di Pietro Fontanini, presidente della Provincia di Udine, Bruna Zuccolin, presidente Comitato Provinciale di Udine dell'ANVGD presenterà l'opera. Interverranno Paolo Medeossi, Anna Maria Zilli, Renata Capria D'Aronco e Maria Letizia Burtulo. Parteciperanno anche il relatore Andrea Tilatti, storico dell'Università di Udine, e il professor Elio Varutti.
Domenica 11 febbraio, alle 10.30, una Santa Messa sarà celebrata da don Giancarlo Brianti, parroco della Parrocchia della B.V. Del Carmine, in ricordo delle Vittime delle
Foibe e dei defunti giuliano dalmati presso la Parrocchia della Beata Vergine del Carmine, in
Via Aquileia 63.
Alle 11.45, al Parco “Vittime delle Foibe”, tra Via Bertaldia e Via V. Manzini, si terrà la benedizione del cippo commemorativo da parte di don Giancarlo Brianti, con la lettura della preghiera
dell'infoibato e la deposizione di una corona di alloro.

 

Articoli correlati
0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori