Home / Cultura / Successo per i concerti del solstizio nel Basso Isontino

Successo per i concerti del solstizio nel Basso Isontino

Paura a Grado per la caduta di una signora. Affollati quelli di Ronchi e Monfalcone

Successo per i concerti del solstizio nel Basso Isontino

Emozioni sonore alle prime luci dell’alba, replicate in vari punti del Basso Isontino. Anche per l’edizione 2018 Grado si è regalata un ottimo concerto in riva Nazario Sauro. Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, alternate alla lettura dei sonetti composti dallo stesso autore per accompagnare le esecuzioni musicali, hanno accolto i primi raggi del sole tra il mormorio del mare e quello dei gabbiani. L’evento, per la prima volta inserito all’interno della Rassegna della Musica a Quattro Stelle, ha visto la partecipazione di un’orchestra puntualmente vestita con riproduzioni di abiti settecenteschi. Grande la partecipazione di pubblico, con solo un incidente a concerto quasi concluso: una spettatrice del luogo, perdendo l’equilibrio e finendo nel selciato sottostante. Attimi di paura che hanno costretto gli organizzatori a sospendere l’esecuzione fino all’arrivo dell’ambulanza che ha trasportato la donna, cosciente anche se in condizioni serie, all’ospedale di Monfalcone. La signora, O.C., ha riportato la frattura dell'osso occipitale ed è rimasta in osservazione per il continuo mal di schiena.

Successo anche per il concerto del solstizio a Marina Julia di Monfalcone, con oltre duecento partecipanti per la prima edizione con l’orchestra d’arpe Rainbow of Magic Harps, alternate alla lettura di poesie del locale poeta Alessandro Lutman. Ottima partecipazione anche a Ronchi dei Legionari, con l’appuntamento presso gli scavi della Villa Romana, adiacente il sedime aeroportuale, con la tromba di Giuseppe Minin, il pianoforte di Giulio Scaramella e le letture di Marilisa Trevisan.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori