Home / Economia / A Mosca, il lusso è made in Friuli

A Mosca, il lusso è made in Friuli

Inaugurazione per il nuovo cinque stelle Hyatt Regency Petrovsky Park, firmato da Codest International Srl

A Mosca, il lusso è made in Friuli

Il lusso nel mondo? Parla friulano. Come dimostra l’inaugurazione dello Hyatt Regency Petrovsky Park, hotel a cinque stelle sorto a Mosca. Protagonistadell’operazione Rizzani de Eccher, gruppo friulano attivo in oltre 30 Paesi, con 4.500 dipendenti, un fatturato di circa 1 miliardo di euro e lavori in esecuzione per oltre 4 miliardi. Rizzani de Eccher è il compendio sinergico di varie società, fra cui Codest, specializzate nel general contracting di edilizia e infrastrutture, nonché nell’ingegneria e attrezzature speciali per ponti e viadotti.

Attraverso Codest, Rizzani de Eccher è presente dal 1985 in Russia e in molti Paesi dell’ex Urss, dove ha portato a termine oltre 120 prestigiosi progetti, consolidando la propria leadership nella realizzazione di hotel di lusso (Hyatt, Four Seasons, Kempinsky, Radisson), corporate building, soprattutto per banche e compagnie multinazionali, edifici residenziali di lusso, complessi industriali e infrastrutture per soddisfare i crescenti bisogni del mercato russo e della Cis.

Negli anni 2012 e 2014 Codest ha due firmato con la società Uk Dynamo due contratti per la realizzazione del complesso multifunzionale “Vtb Arena Park”, del valore complessivo di circa 1.700 milioni di Euro, noto anche per aver ricevuto a Cannes il Mipim Awards, nel 2014. Al finanziamento del progetto Codest ha contribuito con un Export Credit di 400 milioni di euro, in collaborazione con Sace, l'agenzia italiana per il credito all'esportazione.

Sull'area centralissima di 32 ettari, il progetto "Vtb Arena Park" prevede lo stadio centrale della leggendaria squadra Dynamo di Mosca, intitolato a Lev Yashin, che comprende anche un'arena sportiva e un centro commerciale integrati nello stesso edificio, nonché un complesso edilizio di tredici palazzi.

Il complesso sportivo e commerciale, dalla forma che ricorda un uovo di Faberge è caratterizzato da un’avveniristica struttura a rombi, progettata dall'architetto americano David Manica e dal bureau russo Speech. Lo stadio potrà ospitare fino a 33.000 spettatori, mentre l'Arena, con una configurazione trasformabile per hockey, basket e volley oltre a spettacoli, potrà ospitare fino a 14.000 spettatori.

Il complesso edilizio comprende, invece, un Hotel Hyatt Regency, un centro congressi con 56 appartamenti, sette edifici residenziali (190.000 mq per 1059 appartamenti) e 4 edifici per uffici per totali 58.000 mq. Il 22 ottobre si è conclusa la prima fase della costruzione del progetto, con la posa del manto erboso sul campo dello stadio e l’apertura dell’Hyatt Regency Mosca Petrovsky Park, il nuovo hotel cinque stelle della nota catena alberghiera. L'hotel dispone di 298 camere luminose ed eleganti, delle quali 39 sono lussuose suite; 14 sale riunioni; una moderna SPA/fitness con una piscina di 25 metri; vari ristoranti fra i quali i l’Oriental Sky Bar al 14 piano.

Codest ha impiegato nel cantiere fino a 2500 persone fra le quali i migliori specialisti italiani del settore e manodopera locale selezionata e altamente qualificata.

0 Commenti

Politica

Sport

Spettacoli

Cultura

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori