Home / Economia / Accordo comune-aziende per Marina Julia

Accordo comune-aziende per Marina Julia

Si punta all'occupazione giovanile locale

Accordo comune-aziende per Marina Julia

Un virtuoso processo di integrazione del sistema scolastico-produttivo, finalizzato a valorizzare le risorse umane e professionali del Mandamento Isontino, puntando in particolare all'incremento dell'offerta occupazionale per i giovani del territorio, iniziando dall'alternanza scuola-lavoro è l'obiettivo della lettera di intenti firmata venerdì dal sindaco di Monfalcone, Anna Cisint e dagli amministratori delegati di Marina Julia Gest srl, Adriano D'Andrea Ricchi e di Club Ristorazione srl, Daniele Valli, società che si occupano delle gestione del Marina Julia Camping Village, ex Villaggio Albatros. La lettera di intenti impegna le parti nel favorire le assunzioni di personale del territorio e di persone che hanno la residenza nella provincia di Gorizia e favorire una collaborazione tra il management delle due società e gli istituti tecnici e professionali del territorio, con il coinvolgimento, "se lo riterrà" si cita espressamente nel documento, della Regione per le competenze specifiche nel settore del lavoro e formazione e per l'utilizzo dei fondi europei.

Inoltre si prevede di attivare un tavolo istituzionale con la partecipazione dell'amministrazione comunale, delle due società, Regione, Istituto tecnico Pertini, ufficio regionale scolastico per concretizzare gli obiettivi del documento. "L'amministrazione comunale è molto attenta ai problemi del mercato del lavoro e all'attuale stato di difficoltà che sta colpendo tante persone del territorio, soprattutto in un momento in cui c'è stata la chiusura di importanti realtà produttive locali. Ma - ha sottolineato il sindaco Anna Maria Cisint - consideriamo fondamentale, nello stesso modo, la formazione e qualificazione professionale dei giovani in modo da rispondere alle esigenze del mercato e delle imprese insediate sul territorio". Riconoscendo che i comuni non hanno competenze in tema di lavoro, Cisint ha voluto però sottolineare come sia importante che proprio i comuni si facciano intermediari tra mercato del lavoro, imprese locali, istituzioni scolastiche "per agevolare l'occupazione, oltre che dei disoccupati, anche dei giovani del territorio in modo da riuscire a creare piani formativi utili a future assunzioni. E' per questo che accordi simili sono stati stretti anche con altre aziende del territorio e che è stato accolto con favore anche da Marina Julia Gest srl e Club ristorazione srl che in effetti lo scorso anno, data di avvio della nuova gestione, hanno fatto difficoltà a trovare persone e giovani da assumere per la stagione.

"Lo scorso anno abbiamo fatto importanti investimenti nel miglioramento del villaggio e abbiamo aumentato del 30% le presenze rispetto al 2016, con 100mila presenza circa seguite da 50 addetti tra servizi, intrattenimenti, bagnini, ristorazione. La nostra intenzione - ha detto D'Andrea Ricchi - è di crescere ancora e ci servono persone preparate. Abbiamo accolto con favore quindi la proposta del comune". Particolarmente soddisfatto Valli che ha detto che "siamo presenti in tante località, ma è la prima volta che ci propongono un accordo così importante. Il nostro gruppo ha quattrocento impiegati in alta stagione, con una media di 35 anni, cerchiamo persone che sappiano trasmettere ai turisti l'accoglienza italiana. Ma nel 2017 abbiamo avuto difficoltà a trovare personale, anche in loco, perché c'è una certa diffidenza verso i lavori stagionali, bisogna capire pero - ha detto - che se c'è impegno e professionalità poi le posizione lavorative possono essere stabilizzate". Condiviso il pensiero che il settore turistico è settore di traino dell'economia italiana, con chiare possibilità di lavoro per i giovani. "Ma serve che anche le scuole, come la famiglie - hanno condiviso - spieghino ai giovani che bisogna passare per stage, alternanza scuola-lavoro e poi si può arrivare all'assunzione stabile".

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Politica

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori