Home / Economia / Cisint incontra le Rsu e i sindacati di Eaton: "Stabilimento chiuso in modo inaccettabile"

Cisint incontra le Rsu e i sindacati di Eaton: "Stabilimento chiuso in modo inaccettabile"

In settimana consiglio comunale, inviata nuovamente lettera a Calenda, Poletti e Serracchiani

Cisint incontra le Rsu e i sindacati di Eaton:

Il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint, ha incontrato stamattina le organizzazioni sindacali e la Rsu della Eaton dopo la decisione della proprietà di chiudere lo stabilimento.

Il sindaco Cisint ha ribadito la posizione che l’amministrazione comunale intende portare avanti in tutte le sedi di fronte all’ennesima drammatica situazione di crisi che colpisce il territorio.

“Anzitutto il Comune”, sottolinea, “non può accettare che si perdano i 200 posti fra diretti e indiretti dello stabilimento e sarà al fianco della maestranze sino alla soluzione del problema che deve essere affrontato senza perdere tempo, anche perché le nuove norme del lavoro hanno ridotto in questi casi le tutele e gli ammortizzatori”.

“Fermo restando che la prima verifica dovrà riguardare la ripresa produttiva dello stabilimento in quanto, anche per le modalità inaccettabili con le quali si è deciso la chiusura senza rapporto con le istituzioni e prima del rientro dei lavoratori dalle ferie invernali, rimangono molti aspetti non chiariti sulle potenzialità dello stabilimento, sui carichi di lavoro e sulle reali intenzioni della proprietà. La soluzione”, prosegue il primo cittadino, “in ogni caso, non può essere quella della monetizzazione e dovrà veder coinvolto se necessario anche il sistema produttivo del territorio, con tutte le necessarie garanzie di dignità dei lavoratori”.

“In ogni caso va attivato immediatamente un tavolo con i vertici della Regione e del Ministero dello sviluppo economico, così come da tempo da me sollecitato assieme alle istituzioni locali e le parti sociali nel quale, a partire dal caso urgente della Eaton, possano essere affrontati tutti i casi del lavoro e dello sviluppo che coinvolgono il monfalconese”.

Già stamane a questo riguardo il sindaco ha nuovamente scritto alla presidente della regione, Debora Serracchiani, e ai ministri Carlo Calenda e Giuliano Poletti un telegramma di sollecito ricordando le richieste già precedentemente formulate in proposito.

Il sindaco ha confermato che in settimana, molto probabilmente giovedì, sarà convocato un consiglio comunale urgente per la stesura di un documento per dare il massimo di sostegno politico-amministrativo alla vertenza.

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Politica

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori