Home / Economia / Colitech apre alla Fiera di Pordenone

Colitech apre alla Fiera di Pordenone

Pujatti: “Le fiere che sanno presentare sul mercato prodotti appetibili in questo momento hanno successo”

Colitech apre alla Fiera di Pordenone

Apre mercoledì 26 settembre alla Fiera di Pordenone “Coiltech”, l’unica fiera internazionale dell’elettromeccanica in Italia. La manifestazione, organizzata dalla società milanese QUiCKFairs, sarà visitabile anche giovedì 27 settembre.

Protagonista della fiera un comparto industriale che rappresenta un’eccellenza italiana:  materiali e macchinari per la produzione e manutenzione di motori elettrici, generatori,  trasformatori di potenza e distribuzione, trasformatori industriali e avvolgimenti in genere (cioè tutta la tecnologia detta del coil & winding). Un settore le cui innovazioni sono alla base del sempre più diffuso utilizzo delle energie rinnovabili e dell’innovazione tecnologica in molti settori: dall’informatica alle auto elettriche, dagli elettrodomestici all’illuminotecnica.
Il successo di Coiltech rappresenta ormai una case history nel settore fieristico italiano: 8 anni fa c'era soltanto un'idea che nel 2010 ha preso vita in una prima edizione alla quale hanno partecipato 24 espositori diretti e 24 marchi rappresentati. Dal quell’anno il numero delle aziende è cresciuto a ritmo di 35-40-50% ogni anno tanto che alla 9^ edizione di Coiltech sono iscritte 370 aziende, tra cui gran parte dei leader di settore. Numeri che dimostrano come questo sia diventato il punto d'incontro principale dell'elettromeccanica, in Italia e il secondo in Europa dopo l’evento ospitato dalla Fiera di Berlino; il tasso di presenze estere tra gli  espositori e i visitatori già registrati nel sito internet della manifestazione classificano Colitech come una delle fiere più internazionalizzate d’Italia. Un bell’indotto per il settore dell’ospitalità pordenonese che dopo Pordenonelegge e prima di SICAM ha un’altra occasione per attivare alberghi, ristoranti e servizi di accoglienza.

 “Sono due le chiavi del successo di questa manifestazione: - spiega Renato Pujatti presidente di Pordenone Fiere – la prima è l’approccio organizzativo fortemente orientato al mercato, con burocrazia ridotta al minimo, costi molto bassi per gli stand e attenta politica di marketing nei confronti dei visitatori. E’ questa la filosofia delle fiere definite “low cost” di cui Coiltech rappresenta uno dei casi di successo in Italia. La seconda è la specializzazione verticale su una filiera produttiva legata ad un settore di eccellenza per l’industria italiana come quello dei motori elettrici. Il settore fieristico sta cogliendo i segnali di ripresa dell’economia e il successo di manifestazioni come Colitech o Sicam, che ospiteremo dal 16 al 19 ottobre, Samuexpo, Ortogiardino.. solo per fare alcuni esempi lo dimostra- conclude Pujatti -. Bisogna però presentarsi sul mercato con un prodotto appetibile per le aziende espositrici, che sia di supporto alla loro strategia commerciale e risponda agli interessi dei visitatori”.

Coiltech è un salone riservato agli operatori economici e sarà visitabile nel padiglioni 5-6-7-8-9 del quartiere fieristico di Pordenone Mercoledì 26/09 dalle 9.00 alle 18.00, Giovedì 27/09 dalle 9.00 alle 17.00. Ingresso gratuito con registrazione dalla reception centrale e nord.
Info: www.quickfairs.net

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Politica

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori