Home / Economia / Generali approva il bilancio

Generali approva il bilancio

Oggi l’assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti si è riunita a Trieste

Generali approva il bilancio

L’Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti di Assicurazioni Generali si è riunita oggi sotto la presidenza di Gabriele Galateri di Genola. L’Assemblea ha approvato il bilancio dell’esercizio 2017, chiuso con un utile netto di 2.110 milioni di euro, stabilendo di assegnare agli azionisti un dividendo unitario di 0,85 euro per ciascuna azione che sarà posto in pagamento a partire dal 23 maggio 2018, contro stacco della cedola n. 27. La data di legittimazione a percepire il dividendo sarà il 22 maggio 2018. Le azioni saranno negoziate prive del diritto al dividendo a partire dal 21 maggio 2018, giorno di stacco della cedola.

L’Assemblea ha approvato la politica in materia di remunerazione e il Long Term Incentive Plan di Gruppo (Ltip) 2018, che prevede l’assegnazione di un numero massimo di 11,5 milioni di azioni.

In questa prospettiva, l’Assemblea ha autorizzato l’acquisto e il compimento di atti di disposizione di azioni proprie a servizio di piani di incentivazione per massime 11,5 milioni di azioni: l’autorizzazione all’acquisto opera sino all’Assemblea di approvazione del bilancio 2018 mentre l’autorizzazione alla disposizione delle azioni proprie non prevede limiti temporali. Il prezzo minimo di acquisto delle azioni non potrà essere inferiore al valore nominale del titolo, pari a un euro, mentre quello massimo non potrà essere superiore del 5% rispetto al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente al compimento di ogni singola operazione di acquisto.

Le operazioni di acquisto di azioni proprie saranno effettuate, ai sensi dell'articolo 144-bis, comma 1, lettera b) e c) del Regolamento Emittenti, secondo modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione dei mercati stessi in modo da assicurare la parità di trattamento tra gli azionisti.

Inoltre, è stata conferita delega al Consiglio di Amministrazione di aumentare, in via gratuita e scindibile, al servizio dell’Ltip 2018, il capitale sociale per massimi 11,5 milioni di euro, per un periodo di 5 anni dalla data dell’Assemblea, ai sensi dell’art. 2439, comma secondo, del codice civile, in una o più tranche, mediante utilizzo di utili e/o riserve di utili. Infine, sono state approvate le modifiche dell’art. 9.1 (Aggiornamento degli elementi del patrimonio netto delle Gestioni Vita e Danni) dello Statuto Sociale.

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Politica

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori