Home / Gallery fotografica / Staranzano: fatto a pezzi l'albero più brutto d'Italia

Staranzano: fatto a pezzi l'albero più brutto d'Italia

Staranzano: fatto a pezzi l'albero più brutto d'Italia

Dopo essere stato segnalato per il concorso Alberellum 2016 quale installazione più brutta e imbarazzante d’Italia ed essere finito addirittura sulla ribalta del programma “I provinciali” di Radio Rai 2 condotto da Pif e Michele Astori, l’Albero di Natale di Staranzano, realizzato con i pallet, è stato tagliato e i pezzi messi all’asta.
A spiegare l’iniziativa la presidente del centro commerciale naturale del paese Sandra Spadaro e direttore artistico Compagnia del carro Thomas Peres.
Quello che è stato ribattezzato come Non Albero è un’opera concettuale costruita appunto con l’assemblaggio di bancali, chiodi, viti e ferro. Dopo aver fatto bella mostra di se in piazza Dante durante le festività è stata la volta della motosega.
I pezzi sono quindi stati numerati e messi all’asta per beneficenza a favore di Emergency. Un’asta condotta in rigoroso dialetto bisiaco.
Durante la cerimonia di smontaggio i primi venti pezzi hanno fruttato offerte per 700 euro. I restanti 80 sono ora a disposizione on line.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori