Home / Gusto / Borgo San Daniele conquista la guida Slow Wine

Borgo San Daniele conquista la guida Slow Wine

L’azienda friulana premiata per l’Arbis Blanc 2014 e 2015 e per il Friulano 2016

Borgo San Daniele conquista la guida Slow Wine

“La terra sa essere dolce, quando la si accarezza con l'amore di una mano sensibile, quando la si sfiora con una coperta d'erba soffice, quando la si valorizza con impegno, esperienza e discrezione. La terra si sente lusingata, e ringrazia regalando al mondo i propri frutti migliori. E' così”, raccontano dall’azienda Borgo San Daniele, “che ci piace pensare siano nati i nostri Arbis Blanc 2014 e 2015 e Friulano 2016 grazie ai quali sabato 14 riceveremo il premio Chiocciola a Montecatini Terme, nell'ambito della presentazione della Guida 2018 di Slow Wine in programma alle 10.30 al Teatro Verdi, evento al quale farà seguito la Grande Degustazione dalle 14.30 alle 19.30 negli spazi delle Terme del Tettuccio”.

“Momenti – spiegano ancora dall’azienda friulana - nei quali sarà possibile conoscere da vicino le qualità dei nostri Arbis Blanc e del nostro Friulano, vini che caratterizzano pienamente il territorio nei quali hanno preso forma: le colline e le campagne di Cormons (Gorizia), in quella parte di Friuli Venezia Giulia in cui il Collio incontra la vicina Slovenia in un ideale abbraccio di amicizia. Un sentimento, quest'ultimo, riscontrabile anche nella creazione e nel retrogusto dei nostri Arbis Blanc e del nostro Friulano. I primi nascono, infatti, da vigneti inerbiti (da qui il nome arbis, che in friulano significa erba) e da uve come Friulano, Chardonnay, Pinot Bianco e Sauvignon, in un ideale, perfetto connubio tra reciproche diversità, quasi a rappresentare al meglio i luoghi nei quali prendono vita: territori di confine, dove si mescolano lingue e culture diverse in perfetta armonia da secoli. Il secondo è un vino netto, lontano da qualsiasi ambiguità, proprio come sa esserlo un vero amico: e al palato riporta quella sensazione di morbidezza che ricorda come la terra sappia, se trattata con la cura che merita, essere dolce con chi la ama. E noi siamo da sempre innamorati di lei”, concludono da Borgo San Daniele.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori