Home / Gusto / La patata, regina di Godia

La patata, regina di Godia

Dal 25 agosto la celebre Sagra con gli oltre 200 volontari pronti ad accogliere vecchi e nuovi amici

La patata, regina di Godia

Quella del 2016 è stata un’edizione storica per la Sagra di Godia: i quarant’anni, le novità come la serata giovani – aggiungendo un giorno di apertura – e Miss Paesi  in Festa, e il successo di arrivare fino in Austria con il servizio realizzato dalla tv Orf. E anche l’edizione 2017 vuole quindi essere all’altezza, proponendo sì una formula nota che il pubblico ha dimostrato di apprezzare, ma capace ugualmente di offrire nuove emozioni. Dal 25 al 27 agosto e dal 31 agosto al 3 settembre,  200 volontari di ogni età cucineranno piatti a base non solo della rinomata varietà locale di patate - tra cui i celebri gnocchi lavorati a mano -, ma anche di carne rigorosamente “made in Fvg” della macelleria Giordano Ciani; azienda che fornirà anche i premi della sempre apprezzata pesca gastronomica, insieme ad altre eccellenze quali Tosolini, il mulino di Godia e il salumificio Zahre di Ampezzo. Il tutto condito dai vini del Collio dell'azienda agricola Bodigoi Nicola, e dall’ormai  consolidata scelta di birre artigianali da produttori sia friulani che nazionali; nonché dal gelato artigianale di Gusto Antico.
Un’offerta quindi sempre di qualità e a prezzi accessibili a tutti.
Il sipario si alzerà venerdì 25, con l’apertura degli stand alle 17 e l’inaugurazione alla presenza delle autorità alle 19.30 seguita dalla serata di musica con i Linea 80: il primo di una serie di gruppi musicali e dj che si esibiranno nei sette giorni di sagra – dagli Alto Gradimento, a Dj Atres, a Quella mezza sporca dozzina, a Stefano e i Nevada, agli Acoustic Duo. Da ricordare in particolare la serata dedicata ai giovani di giovedì 31 agosto, con la musica anni 90-2000 di Dj Puppo di NightUp Staff.
Non mancheranno poi gli spettacoli, da “Wendy – la maga delle bolle” (sabato 26 alle 18.30), all’esibizione di ballo dell’Asd Victoria Danze (domenica 3 alle 18). Torna poi Miss Paesi in Festa, con la sfilata di moda in collaborazione con Ires Fvg e l’incoronazione della più bella (domenica 27 alle 18); così come il celeberrimo concorso “La patata più pesante”, aperto a tutti gli agricoltori che presenteranno un “capolavoro” di almeno 700g (premiazioni domenica 27 alle 11.45). Ricco anche quest’anno il programma di mostre, laboratori e attività ricreative. Il centro parrocchiale – sempre aperto negli orari di sagra – ospiterà, oltre al tradizionale laboratorio “Ceramicando”, una mostra fotografica sulle latterie del territorio, e uno spazio espositivo allestito dall’Oreficeria Mazzola; e non mancheranno nemmeno il mercatino dell’usato allestito dai bambini domenica 27 e i trucchi di Stefi la Truccabimbi. E un’attenzione particolare è dedicata appunto ai più piccoli, che potranno cimentarsi nella 18^ caccia al tesoro in bicicletta “Tra Godie e la Tôr” sabato 26 alle 9 (sabato 2 in caso di maltempo) – il cui premio più ambito sarà sempre e comunque il piatto di gnocchi offerto alla fine della sfida. La partecipazione è gratuita.
Da non dimenticare le celebrazioni religiose di domenica 3, sempre molto sentite e partecipate dalle comunità di Godia e Beivars: la messa in onore del patrono S. Antonio alle 10.30 sarà seguita dalla processione accompagnata dalla filarmonica di Povoletto, che si esibirà al termine in un piccolo concerto.
«Siamo pronti anche quest’anno ad accogliere al meglio delle nostre possibilità tutte le persone che verranno a trovarci, sia gli habitué che i nuovi amici – afferma Luca Tonutti, presidente del Comitato festeggiamenti –; e ringrazio tutti coloro che si stanno adoperando affinché questo sia possibile, in particolare per quanto riguarda gli ultimi accorgimenti burocratici». Ad organizzare la Sagra – con il patrocinio del Comune di Udine - sono le parrocchie di San Giovanni Battista di Godia e di San Giacomo di Beivars, insieme all'Asd Fulgor, il gruppo Alpini, i donatori di sangue, il gruppo anziani, il gruppo giovani, e i comitati dei genitori della scuola d'infanzia Gabelli e della scuola primaria Mazzini. Il ricavato verrà come di consueto destinato alle attività di queste associazioni e ad altre iniziative benefiche, quali l’asilo notturno gestito dalla Caritas e l’opera missionaria di una religiosa in Costa d’Avorio.
La Sagra di Godia vi aspetta quindi da venerdì 25 a domenica 27 agosto e da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre (il venerdì e il sabato dalle 17, il giovedì dalle 19, e la domenica dalle 10 – cucina chiusa dalle 15 alle 17).

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori