Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 10 agosto 2018

Il Friuli in edicola, venerdì 10 agosto 2018

Il Friuli in edicola, venerdì 10 agosto 2018

Poliziotti con le mani legate - Il Friuli è la mecca per i ladri. Mentre nelle vicine regioni croate e slovene i reati si sono dimezzati. Ecco come hanno fatto.

Due cuori e una Penna Nera - Uniti nel lavoro e nella vita nei ranghi della brigata Julia. Ora Mario Capuana è in missione nel sud del Libano, mentre Loredana Iavarone presta servizio al Comando a Udine
Lui nel sud del Libano partecipa alla missione Unifil, che da dodici anni garantisce la pace. Lei a Udine, al lavoro prima in ufficio e poi a casa, dove si prende cura di due bimbi di cinque anni.
Fin qui non ci sarebbe nulla di particolare, se non fosse che parliamo di due coniugi uniti nella vita e pure nel lavoro, dato che entrambi vestono la divisa e indossano il cappello con la penna nera, per di più nella medesima brigata fin dall’avvio della loro carriera nell’Esercito. Parliamo di Mario Capuana, originario di Palermo e Loredana Iavarone, originaria di Napoli, tutti e due caporale maggiore capo della Brigata alpina Julia dove prestano servizio, lui dal 1999 e lei dal 2002, non appena sono entrati a far parte dell’Esercito italiano.
Leggi il resto nel numero in edicola

Furti in casa unico reato in aumento - Le incursioni sono in ripresa nella nostra regione dopo due anni di calo
Si fa un gran parlare di sicurezza, a tutti i livelli, ma spesso a guidare il dibattito, più della conoscenza dei dati, pare essere la percezione di cosa sta avvenendo. E’ vero o meno che siamo meno sicuri rispetto al passato, che subiamo più furti e in generale reati predatori, che la criminalità è alimentata senza sosta da un flusso incontrollato di immigrati? I dati parrebbero dimostrare il contrario, ma oltre ad analizzare le statistiche italiane abbiamo la possibilità di metterle a confronto con quelle di altre nazioni europee, in particolare i vicini di casa. La fonte di queste cifre è accreditata perché sia i numeri italiani, sia quelli europei (pubblicati dall’istituto di statistica dell’Ue, Eurostat) provengono dai rispettivi ministeri competenti.
Leggi il resto nel numero in edicola

I poliziotti invocano leggi più severe - Raffaele Padrone, vicesegretario nazionale della Federazione sindacale di polizia (Fsp Polizia di Stato), conferma il momento difficile
Per alcuni la percezione di insicurezza, che appare sempre più diffusa, è dovuta anche al poco rispetto per chi veste la divisa e al fatto che le forze dell’ordine sembrano avere le mani legate. Non sappiamo se ciò sia frutto semplicemente di una suggestione amplificata da certi filmati che impazzano sui social, dove si vedono persone insultare gli agenti o reagire in modo aggressivo, apparentemente incuranti di qualsiasi conseguenza, o se in realtà ci sia in effetti qualcosa che non funziona come dovrebbe.
Leggi il resto nel numero in edicola

Le più amate sui social - Luoghi e paesaggi della nostra regione diventano star di Instagram con decine di migliaia di ‘cuoricini’ a decretarne il successo
Chiara Ferragni. Le sorelle Kardashian. E ancora Selena Gomez, Cristiano Ronaldo, Lionel Messi e il National geographic. Figure molto distanti tra loro che non sembrano avere nulla in comune, a parte il fatto di essere tutte superstar di Instagram, il social network che detta le mode al punto di creare nuove professioni, come quella dell’influencer.
Leggi il resto nel numero in edicola

Risparmio energetico per gli edifici pubblici - PORDENONE - Partiranno il prossimo anno   i lavori di riqualificazione energetica degli edifici comunali, che riduranno del 17% i consumi di riscaldamento e luce di scuole, palestre, musei e altri  spazi comunali
Efficienza energetica, meno costi e meno impatto sull’ambiente. Sono questi gli obiettivi del piano di riqualificazione energetica degli edifici comunali ratificato dalla giunta Ciriani. Si parla di oltre 6.7 milioni di investimenti per lavori di riqualificazione di 88 edifici comunali: scuole, palestre e impianti sportivi, musei e spazi culturali, uffici e altri immobili. Ed è solo il primo mattone che condurrà all’applicazione del piano nel 2019-2020.
Le riqualificazioni porteranno a una riduzione complessiva del 17,6 per cento dei consumi di calore (meno 15 per cento circa) e luce (meno 20 per cento circa) delle proprietà immobiliari del Comune.
Leggi il resto nel numero in edicola

La piscina in ‘saldo’ fa il pieno di utenti - GORIZIA - Grande successo dell’impianto comunale: prezzo ridotto, servizi migliori e caldo torrido hanno richiamato tanti cittadini
Una prima metà d’estate in sordina, complice il meteo, e ora un agosto dai grandi numeri e da vivere tutto d’un fiato tra promozioni e proposte speciali. E’ una bella stagione con due volti, quella della piscina comunale di Gorizia, abituale punto di riferimento per giovani e meno giovani del capoluogo isontino nelle torride giornate estive.
Leggi il resto nel numero in edicola

La missione segreta di Leonardo - La Regione Fvg finanzia progetti culturali ‘a tema’ nei 500 anni dalla morte del genio da Vinci, che nel 1500 fu a Gradisca d’Isonzo per progettare difese contro i turchi  Lo sfondo ‘carnico’ della Gioconda
Il suo nome è il simbolo stesso del Rinascimento, di cui ha incarnato lo spirito. Per qualcuno è, semplicemente, il più grande genio vissuto sulla Terra e forse l’unico uomo in grado di essere artista e ingegnere, architetto, scienziato, progettista, inventore, ma anche trattatista, anatomista... Leonardo da Vinci morì il 2 maggio 1519 a 67 anni, lasciando un’eredità unica e, come spesso accade ai geni, dubbi sulla vera identità: tra le ipotesi ‘complottiste’, si ventilano addirittura contatti con gli alieni
Leggi il resto nel numero in edicola

Tribute band: quasi come gli originali - Gli ‘omaggi’ ai grandi nomi del rock e del pop del passato (e del presente) sono il fenomeno più importante degli Anni ‘10. Da Vasco ai Pink Floyd, ecco una parte dei ‘tributi’ in attività in regione

Fino a qualche anno fa, erano guardate con sospetto, fors’anche con ilarità. Oggi, invece, il fenomeno delle ‘tribute band’ è uno dei ‘trend’ di questi Anni Dieci che, musicalmente, attendono ancora di essere definiti da un genere. La prima domanda è: perché? La risposta è facile. La storia del rock (e del pop), vecchia di oltre 60 anni, sta perdendo molti dei suoi ‘pezzi’ più importanti, quelli che hanno attraversato i decenni e le generazioni. Molti protagonisti se ne sono andati, altri hanno scelto la pensione e altri ancora non si sognano neppure di venire a suonare da queste parti!



0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Gli speciali

Business

Life Style

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori