Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 17 agosto 2018

Il Friuli in edicola, venerdì 17 agosto 2018

Il Friuli in edicola, venerdì 17 agosto 2018

Troppo lavoro - Ritmi di orario, giorni di malattia, retribuzioni... nella sfida tra dipendenti pubblici e quelli privati ecco chi vince. E negli uffici della Regione c’è un privilegio da Guinness dei Primati

Lavoratori pubblici e privati: ecco chi sta meglio - OSSERVATORIO INPS - Chi lavora per Stato, Regione e Comuni porta a casa una retribuzione annua più pesante del 46,7 per cento rispetto agli altri dipendenti. E si ammala di più
Meglio cercare un lavoro nella pubblica amminstrazione o nel privato? Ovvero, sono meglio retribuiti, a parità di giornate, di lavoro i dipendenti di Stato, Regione e Comuni o quelli che hanno trovato impiego nelle aziende, nei negozi o negli studi professionali? Certo dipende dalla nostra qualifica, dal tipo di impiego che riusciamo a trovare e dalla tipologia di contratto che riusciamo a ‘strappare’ al datore di lavoro.
Leggi il resto nel numero in edicola

Dipendenti regionali, che privilegio! - Il Fondo sociale riservato a chi lavora per la Regione ammonta a 9 milioni in tre anni: copre una miriade di spese, funerali compresi, e concede mutui e prestiti a tasso zero
Se ci sono grandi differenze di trattamento, non solo economico, tra i lavoratori pubblici e quelli privati, queste non mancano anche all’interno della schiera dei dipendenti della Pubblica amministrazione. Insomma, parafrasando Orwell, tutti i dipendenti pubblici sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.
Leggi il resto nel numero in edicola

Friulani  per caso - Sardi, calabresi, lombardi e persino sinti: le origini di molti personaggi importanti del Novecento non sono rigorosamente Made in Fvg, ma hanno contribuito lo stesso a dare lustro al nostro territorio
Grazie all’orgoglio di essere friulani, legati alla terra di origine dei loro padri, conosciamo bene persone importanti che hanno lasciato il segno nella storia e che sono nate in Friuli – Venezia Giulia. Dal premio Nobel Carlo Rubbia ai campioni di calcio Zoff, Collovati e Capello, da Primo Carnera a Tina Modotti a Giorgio Strehler fino a Lodovica Comello ed Elisa, tanti sono i corregionali che si sono distinti in tutti i campi.
Leggi il resto nel numero in edicola

L’arcobaleno si colora con le note - San Canzian d’Isonzo - L’ensemble Rainbow of Magic Harps, nato nel 2012 sotto la regia di Ester Pavlic, in questi anni ha riscosso un grande successo di pubblico
Giovani, entusiasti e intraprendenti. In così pochi aggettivi si può riassumere il forte desiderio che accomuna sette giovani arpisti e arpiste che, accomunati dalla passione per questo antico e dolce strumento, hanno creato, qualche anno fa, il Rainbow of Magic Harps, ensemble unico nel suo genere all’interno del panorama musicale della provincia di Gorizia e che sta riscuotendo, negli ultimi mesi, un notevole successo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Ripartiamo dai nostri valori - Federico Rossi fissa il punto sulla cultura: “Guardare al passato ci deve servire per ritrovare fiducia nelle nostre capacità di costruire e salvaguardare un’identità comune”
Il dibattito non si spegne mai. Il presente - e il futuro - della cultura friulana rappresentano un argomento che divide molto e che, in chi se ne occupa, suscita posizioni anche distantissime. Per fermare un punto abbiamo interpellato Federico Rossi, giornalista, operatore culturale, storico friulanista, direttore artistico dei ‘Colonos’ di Villacaccia e, dal 2014, presidente di Mittelfest.
Leggi il resto nel numero in edicola

Tranquilli: l’estate live non è ancora finita - La 25a edizione del ‘Music in Village’ a Pordenone e la novità ‘Enjoy! The Fest’ a Osoppo prolungano la stagione dei concerti all’aperto con un programma eclettico e tante stelle internazionali
Dopo Ferragosto si torna alla normalità, tutto quello che è rimasto chiuso riapre e viceversa, e quindi anche l’abbuffata di appuntamenti musicali estivi si interrompe. No, non è proprio così, visto che – a prescindere dal meteo - la ‘stagione’ è prolungata anche per quanto riguarda i ‘live’. E se le località balneari hanno sparato quasi tutte le loro cartucce, esistono appuntamenti storicamente pronti ad accogliere il pubblico di aficionados quando tutti quanti hanno riposto nell’armadio l’attrezzatura vacanziera.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori