Home / Politica / 500milioni grazie a Rilanciaimpresa

500milioni grazie a Rilanciaimpresa

Bolzonello: "Il nostro obiettivo è di rendere il sistema industriale più competitivo e non vi sono scorciatoie: è necessario che la Regione si schieri accanto alle imprese"

500milioni grazie a Rilanciaimpresa

"Il nostro obiettivo è di rendere il sistema industriale più competitivo e non vi sono scorciatoie: è necessario che la Regione si schieri accanto alle imprese con strumenti semplici, trasparenti, all'altezza delle richieste che ci pervengono dai territori e dando risposte in tempi sempre più veloci".

Lo ha sottolineato il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello nel corso del convegno organizzato per fare il punto sullo stato di attuazione della legge regionale Rilancimpresa FVG e per presentare i due nuovi Bandi, a sostegno del settore dell'elettrodomestico e del Sistema Casa.

Per il Bando a sostegno dell'elettrodomestico, da oggi 11 giugno sarà possibile precompilare le domande sul sistema, e a partire dalle ore 10.00 del giorno 22 giugno fino alle ore 16.00 del giorno 29 giugno 2015 le domande potranno essere trasmesse tramite il sistema. "In questi due anni la Giunta regionale per il mondo delle imprese ha erogato più di 500 milioni di euro", ha ricordato Bolzonello, nella convinzione che "la situazione del sistema industriale del Friuli Venezia Giulia meriti questo impegno, anche se restano ancora da attuare a livello generale operazioni di razionalizzazione, sintesi e messa in rete".

Entrando nel dettaglio, Bolzonello ha annunciato che la Giunta regionale in sede di assestamento di bilancio riallocherà una serie di fondi che allo stato attuale sono bloccati, per un totale di 20 milioni di euro che saranno messi a disposizione del Fondo di Sviluppo per la Piccola e Media Impresa.

"L'importante è che gli strumenti regionali per l'accesso al credito delle imprese rispondano a precisi indirizzi indicati di anno in anno dalla Giunta del FVG e che vengano inseriti all'interno di percorsi condivisi e non, come spesso è accaduto negli anni passati, addirittura contrapposti", ha puntualizzato il vicepresidente.

Un'altra sfida è quella di permettere alle imprese di poter accedere in maniera molto più rapida rispetto al passato ai finanziamenti. Bolzonello ha assicurato che la direzione centrale Attività produttive, Commercio, Cooperazione della Regione è impegnata a dare risposte in tempi molto veloci, "anche se c'è necessità di risolvere il grave nodo della burocrazia europea, che rende i tempi di rendicontazione e controllo molto complicati", ha richiamato Bolzonello.

Nel corso del convegno, che si è tenuto ieri sera nella sede della Regione a Pordenone ed è stato introdotto dal presidente della Prima Commissione consiliare Renzo Liva, i dirigenti dell'Area Attività produttive della Regione hanno illustrato nella prima parte i finanziamenti agevolati (FRIE, Fondo per lo Sviluppo, sezioni per gli interventi anticrisi) e le opportunità di garanzie agevolate (Fondo regionale di Garanzia per le PMI), con un excursus sui contributi a fondo perduto per le microimprese femminili e giovanili.

Nella seconda parte del convegno, i relatori hanno illustrato obiettivi, stato di realizzazione, attività in corso e i due nuovi regolamenti per i settori dell'elettrodomestico e della casa. Per quest'ultimo, i cui beneficiari sono imprese aderenti alle aggregazioni composte da almeno cinque aziende, è a disposizione 1 milione di euro di finanziamenti.

Per il Bando del Sistema Casa le domande vanno inoltrate via Posta Elettronica Certificata (PEC) entro il 25 giugno. La graduatoria dei progetti sarà stilata entro 180 giorni da questo termine per la presentazione delle domande.

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori