Home / Politica / Anche il Fvg contribuisce al progetto 'Porta della Sibilla'

Anche il Fvg contribuisce al progetto 'Porta della Sibilla'

A Visso anche il vicepresidente della Regione, Franco Iacop

Anche il Fvg contribuisce al progetto 'Porta della Sibilla'

E' stato presentato oggi a Visso il progetto “Porta della Sibilla”. Si tratta di un percorso naturalistico, storico e culturale lungo circa 10 chilometri e situato nel Parco naturale dei Monti Sibillini. Il percorso, che collegherà i Comuni terremotati di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata, sarà finanziato dai fondi messi a disposizione dalle Assemblee legislative delle Regioni di tutta Italia, tra cui il Friuli Venezia Giulia.
Le Regioni coinvolte nel progetto hanno raccolto un milione e 100 mila euro per le popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma, e 470 mila euro saranno destinati a “Porta della Sibilla”, il cui costo complessivo è di circa 850 mila euro.

A Visso era presente Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia nonché coordinatore delle Assemblee legislative italiane, accompagnato dai colleghi delle Regioni Marche e Umbria Antonio Mastrovincenzo e Donatella Porzi.
Il primo tratto di 350 metri e’ già stato realizzato e parte dal centro di Visso che, come si vede dalle immagini a corredo dell'articolo, è ancora “zona rossa” e i segni del terremoto sono ancora visibili, come ferite sulla pelle che non si rimarginano mai.

 

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Cultura

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori