Home / Politica / Autostrade: ok a una holding del Nord Est se il Fvg è protagonista

Autostrade: ok a una holding del Nord Est se il Fvg è protagonista

Fedriga e Autovie Venete pronti a gestire la tratta Udine-Tarvisio se il Governo dovesse revocare la concessione ad Autostrade per l'Italia

Autostrade: ok a una holding del Nord Est se il Fvg è protagonista

“Un'ipotesi di holding autostradale del Nord Est esiste da tempo, ed è stato anche guardando a questa ipotesi che abbiamo pensato di costituire una newco che subentrasse ad Autovie Venete. Certo occorre fare le cose con molta ponderazione, prudenza e tenendo ben ferma la nostra barra, perché il Friuli Venezia Giulia con Autovie deve essere protagonista, non diventare un asset a disposizione dei progetti del Veneto”. Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, commentando le dichiarazioni del presidente del Veneto Luca Zaia, il quale ha rilanciato il tema di una holding autostradale del Nord-Est.

Per la parlamentare “la visione di un'alleanza territoriale che aumenti la competitività di un'area fortemente produttiva è stata alla base di questa idea della holding, che risponde a esigenze specifiche in condizioni non replicabili. Siamo però ancora ai primi passi, visto che con il nuovo Governo tutto è sembrato rallentare: confido che la pressione congiunta dei vertici istituzionali del Nord Est risolva l'impasse nei tempi richiesti”.

“Nel frattempo, proprio sulla base della mia passata esperienza di presidente di Regione, non posso che unirmi – ha concluso Serracchiani - alla preoccupazione espressa da presidenti come Zaia e Toti in merito a una generale statalizzazione delle concessioni”.


De Monte: attenzione ai posti di lavoro
“Mi auguro che l’entusiasmo di Fedriga e assessori non metta a rischio posti di lavoro: prima di cimentarsi in annunci, è bene fare i conti con chi lavora, in questo caso in Autostrade per l’Italia”. Lo afferma l’eurodeputata Pd, componente della commissione Trasporti e turismo, Isabella De Monte, intervenendo nel dibattito sulle concessioni autostradali e dopo l’annuncio della Giunta regionale di essere disponibile a gestire con Autovie la tratta Udine-Tarvisio se il Governo dovesse  revocare la concessione ad Autostrade.

Secondo De Monte “nessuno dubbio sulla stabilità e le garanzie offerte da una realtà seria e strutturata come Autovie Venete. Ma prima di annunci d’impeto che hanno un sapore alquanto elettoralistico, invito la giunta regionale a considerare la situazione a 360 gradi. I dipendenti di Autostrade che lavorano in Fvg, ad esempio, che fine farebbero? Verrebbero spediti a Padova o da qualche altra parte? Oppure sarebbero assorbiti nell’organico di Autovie?”.

“Prima di lasciarsi sedurre dai messaggi di grandeur – conclude De Monte – la maggioranza faccia con attenzione un ragionamento serio sulla sostenibilità economica e occupazionale di un simile investimento”.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori