Home / Politica / Gorizia: lavoro, servizi e giovani le priorità di Ziberna

Gorizia: lavoro, servizi e giovani le priorità di Ziberna

Il nuovo sindaco del capoluogo isontino comincia nel segno della continuità con la giunta Romoli, ma punta anche su semplificazione burocratica, eventi e revisione dei parcheggi

Gorizia: lavoro, servizi e giovani le priorità di Ziberna

Una Gorizia attrattiva e vivibile, con più lavoro e servizi. E dove i giovani possano fermarsi (o magari arrivare da fuori) per metter su famiglia. E’ la città in mente a Rodolfo Ziberna, che dopo una lunghissima volata elettorale è diventato il nuovo sindaco di Gorizia raccogliendo il testimone, sempre dalla sponda di centrodestra, da Ettore Romoli.

Sindaco Ziberna, la sua amministrazione parte nel segno della continuità, ma dove si vedrà maggiormente la sua mano?
“Romoli è stato un grande sindaco, ha fatto davvero molto per Gorizia e la mia giunta porterà avanti iniziative da lui avviate, a partire da quelle di carattere europeo. E’ normale, peraltro, che ognuno imprima un’impronta personale anche a livello amministrativo ed è quanto accadrà. Ci sono alcune proposte innovative, riguardanti per esempio la semplificazione in campo burocratico, soprattutto in ambito imprenditoriale, la revisione del sistema parcheggi, la programmazione degli eventi e molto altro, su cui stiamo già lavorando”.

Quali sono le priorità principali del suo mandato?
“C’è un tema su cui oggi credo che tutte le istituzioni, a ogni livello, si devono impegnare, ovvero il rilancio dell’economia e dell’occupazione. Sulla traccia della giunta precedente è mia intenzione lavorare per la creazione del Distretto del volo all’aeroporto Duca d’Aosta, con l’insediamento di aziende collegate a questo settore, una delle quali, la Pipistrel, avvierà a giorni l’attività mentre un’altra inizierà, in settembre, la riqualificazione di una struttura per ospitare una nuova iniziativa imprenditoriale. Punteremo anche su alcuni strumenti europei, dal Gect già avviato alla Zona economica speciale europea, in fase di proposizione. Ma saremo fortemente impegnati anche sul versante turistico, considerando il patrimonio storico e naturalistico del Goriziano e le sue straordinarie eccellenze agricole, vitivinicole e gastronomiche. Sempre collegata all’economia, c’è infine la questione casa. A Gorizia ci sono diverse abitazioni sfitte e cercheremo di incentivare la loro fruizione. Gorizia è una città a misura di famiglia, dove si vive bene, con ottime scuole e ottimi servizi in generale. Dobbiamo imparare a promuovere al meglio la nostra città valorizzando le sue peculiarità”.

Che tipo di opposizione si aspetta? Che clima si respirerà in consiglio comunale?
“Come ho avuto modo di dire in campagna elettorale, in questi momenti particolarmente complessi, è quanto mai opportuno che la città si presenti unita in determinati appuntamenti. Per questo chiederò ai gruppi consiliari di opposizione di lavorare insieme su questioni su cui si può trovare unità d’intenti, a partire da determinate strategie per il rilancio dell’economia e per la tutela dei servizi sanitari. Su questo mi aspetto un atteggiamento costruttivo da parte dell’opposizione. Su alcuni temi, vedi immigrazione, so già che le posizioni, soprattutto con alcuni gruppi rimarranno distanti. Ma è giusto così, questa è la democrazia”.

Al di là dei progetti, piccoli o grandi, già in cantiere: ha un sogno nel cassetto che vorrebbe veder realizzato di qui a cinque anni?
“Conosco giovani di fuori Gorizia che si sono laureati nella nostra città e, poi, sono rimasti qui perchè si sono innamorati di questa terra stupenda. Ecco, mi piacerebbe che Gorizia diventasse attrattiva per giovani e famiglie e sono convinto che le potenzialità perchè ciò avvenga ci siano tutte. Lavorerò perchè questo sogno si avveri, ma sarà possibile solamente se tutti ci impegneremo per questo”.

1 Commenti
marco1917

Bravo dopo aver finito di parlare ed enunciare cominci a lavorare, poi si vedrà

Economia

Sport

Spettacoli

Cultura

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori