Home / Politica / Iacop incontra il presidente delle ‘Corts Valencianes’

Iacop incontra il presidente delle ‘Corts Valencianes’

Il presidente del Consiglio Fvg ha fatto tappa in Spagna

Iacop incontra il presidente delle ‘Corts Valencianes’

Il presidente del Consiglio regionale del Fvg Franco Iacop, coordinatore della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legistative italiane e componente del Comitato delle Regioni dell'Ue, ha incontrato a Valencia Enric Xavier Morera i Català, presidente del Parlamento de las Corts valencianes e coordinatore della Coprepa, la Conferenza spagnola dei Parlamenti regionali. Nel corso dell'incontro sono state valutate le potenzialità di approfondimento dei legami comuni delle rispettive Assemblee regionali e di rafforzamento della cooperazione e della partecipazione ad attività comuni, temi successivamente affrontati assieme al presidente del Comitato delle Regioni dell'Ue, il finlandese Markku Markkula e al presidente del Governo delle Corti valenziane Joaquim Puig.

In particolare i due presidenti, entrambi membri della Calre, la Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni d'Europa, hanno sottolineato l'importanza di una partecipazione sostanziale dei Parlamenti regionali nel processo decisionale europeo e di portare all'attenzione di Bruxelles le specificità e gli interessi dei propri territori.

I presidenti Iacop e Morera, nella loro veste di coordinatori delle due Conferenze nazionali, hanno predisposto un protocollo d'intesa - che sarà sottoscritto a Siviglia il prossimo 9 novembre - per perseguire gli obiettivi di rafforzamento dei rapporti di unione, dialogo e comprensione tra i Parlamenti regionali all'interno dei rispettivi quadri giuridici e per implementare il confronto e lo scambio di esperienze in merito alle tematiche di interesse, alle opportunità e alle sfide che i Parlamenti regionali si trovano ad affrontare, con particolare riferimento al processo di integrazione europea.

Tra le iniziative individuate nel documento vi sono la realizzazione annuale, alternativamente e nelle diverse Regioni spagnole e italiane, di un seminario diretto ai membri eletti nei Parlamenti regionali dei rispettivi Paesi; il rafforzamento del lavoro comune e della condivisione degli obiettivi nell'ambito dei lavori della Calre; il consolidamento delle relazioni e dello scambio di informazioni tra Assemblee legislative regionali nella fase di partecipazione alla formulazione e attuazione della normativa europea; la possibilità di partecipare, come osservatori, all'interno dei rispettivi gruppi di lavoro.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Cultura

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori