Home / Politica / No ai partiti in ateneo

No ai partiti in ateneo

Pittoni (Lega): "Il senso e il rispetto per le istituzioni" devono partire dall'interpretazione corretta del ruolo di rettore"

No ai partiti in ateneo

"Il concetto di "università" cozza con quello di "parte" - dichiara Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega -. È vero che il senso e il rispetto per le istituzioni devono andare oltre le contingenze del momento, le condivisioni o i rapporti personali, come afferma il capogruppo del Pd in Friuli-Venezia Giulia, Diego Moretti, in riferimento all'assenza dei politici di centrodestra all'inaugurazione dell'anno accademico dell'università di Udine, presente il capo dello Stato".

"Credo però che "il senso e il rispetto per le istituzioni" - conclude Pittoni - debbano partire dall'interpretazione corretta del ruolo di rettore, che non è quello di "sponda" a una forza politica, come s'è visto negli ultimi tre anni a Udine...".

2 Commenti
Giobatta

Troppe volte il direttorio dell'università si è palesemente schierato verso il pd. Hanno fatto bene a non partecipare ad un evento di parte.
Eppure felice era un tutt'uno con bertossi e bini.
Troppi sono passati dalla uniud alla politica e non con risultati brillanti.
Speriamo che una vittoria del cdx dia una ripulita anche all'ateneo.

marco1917

Forse Pittioni non ricorda le sponde di Strassoldo? dice "è vero che.......ma nei fatti c'è stata una mancanza di rispetto non al rettore ma a Mattarella,predicano bene razzolano male.

Economia

Sport

Spettacoli

Cultura

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori