Home / Politica / Ponte Morandi: Serracchiani a Grillo, sei colpevole come gli altri

Ponte Morandi: Serracchiani a Grillo, sei colpevole come gli altri

"Taci, perché è proprio il tuo parlare che somiglia in modo inquietante allo stridulo verso dello sciacallo"

Ponte Morandi: Serracchiani a Grillo, sei colpevole come gli altri

"Abbiamo appena finito di contare le vittime di Genova e già dai spettacolo, ti sporgi dal tuo balcone virtuale a secernere metafore barocche e minacce nemmeno velate. Un po' di dignità, un po' di pietà non la conosci, solo fredda arroganza e bava alla bocca".  Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, replicando a quanto scrive Beppe Grillo sul suo blog dopo il crollo del ponte Morandi a Genova.

"Il tuo partito sta governando l'Italia - continua Serracchiani - non il Paese dei Balocchi, uno Stato in cui c'è ancora libertà di dire quello che si vuole, anche se non piace, anche se viene vomitato da uno o l'altro dei tuoi blog amici, o dalla stampa simpatizzante del tuo regime. Uno Stato in cui la democrazia parlamentare che vuoi abbattere ti permette di allearti con la Lega, il partito che ha reso ministro delle Infrastrutture l'ing. Roberto Castelli, che non vuole restituire 40 milioni come da sentenza definitiva, che si fregava i diamanti di Belsito e che pure vuole abolire il reato di razzismo. Non sei meglio di nessuno e - sottolinea - non puoi giudicare nessuno: sei come tutti gli altri perché stai con chi ha governato per anni con Berlusconi, fai le cose che fanno tutti gli altri, parentopoli inclusa".

"Del crollo di quel maledetto ponte - accusa Serracchiani - sei colpevole  quanto tutti gli altri che non hanno denunciato, non hanno vigilato o che non hanno fatto le manutenzioni. Anzi, sei più colpevole, perché tu e i tuoi non volevate né il ponte Morandi né la Gronda né niente".
"Non parlare di cosa si deve fare delle grandi opere, mentre una di queste è ancora bagnata del sangue delle vittime. Taci, perché è proprio il tuo parlare che somiglia - conclude - in modo inquietante allo stridulo verso dello sciacallo".

Articoli correlati
3 Commenti
marco1917

Purtroppo l'Italia gli italiani sono pregni di subcultura, ci si indigna a tempo, tra un mese tutto sarà quasi dimenticato, si accusa come al solito chi governava prima, ma il nuovo che avanza prima chi votava? sul carro dei vincitori come al solito sono italianamente tutti pronti a salire. Il CNR ha dichiarato in Italia ci sono 10.000 ponti a rischio, perchè non si chiudono prima che cadano? Mastella a Benevento lo ha fatto se i cittadini protestano perchè devono fare decine di km in più pazienza ha detto, meglio arrabbiati che morti. A Napoli c'è il Vesuvio è stata governata da tutti ora c'è un Arancione De Magistris quasi grillino. bene sulle pendici del vulcano ancora attivo ci abitano 500.000 di persone, e continuano a costruire gli italiani che poi incolpano i politici, a Genova gli italiani hanno interrato fiumi e costruito nei letti e nelle aree golenali, il buon senso dovrebbe arrivare prima del politico ma gli italiani sono cosi tanto la causa è sempre del politico,.P.S. C'è un film di Bisio " Benvenuto Presidente" andate a vedere il discorso delle dimissioni voi italiani siete quelli.

Dan

Ancora campagna politica?
friuli unica regione ad aver soppresso le provincie ente gestore delle strade provinciali per darle ad una s.p.a. che dopo un anno ancora non si è riorganizzata per gestirle.
Anni per il lento smantellamento delle provicie + anni per la nuova gestione = opere non monitorate da almeno 10 anni.
E si pensa ancora in politichese.

Tato54

Siamo d'accordo che tutti i politici sono corresponsabili del degrado del nostro paese dagli anni 70 in poi. Per questo dovrebbero andarsene in massa. Comunque la predica viene dal pulpito di un partito che in questi giorni, con i commenti dei suoi rappresentanti, ha dato veramente il meglio di se stesso. Continuate così se volete sparire, speriamo.

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori