Home / Politica / Tondo: "Uniti per vincere e riportare il centrodestra al governo"

Tondo: "Uniti per vincere e riportare il centrodestra al governo"

Incontro pubblico di Autonomia Responsabile davanti a 350 persone al Visionario di Udine

Tondo:

Uniti per vincere. Alle politiche, prima. Soprattutto, alle regionali poi. Senza trascurare le comunali a Udine, dove "la partita è più complicata, ma ampiamente contendibile". È il messaggio principale lanciato da Renzo Tondo ieri sera dal Visionario di Udine, nel corso dell'incontro pubblico organizzato da Autonomia Responsabile, cui hanno preso parte circa 350 persone. Il leader di Ar, chiarendo che "alle regionali ci sarò, valuteremo assieme agli alleati se nel ruolo di allenatore, centravanti o altro", ha messo pesantemente nel mirino "il sindaco del terzomondismo spinto Honsell, che ha trascinato Udine in una condizione di degrado, incuria e desolazione". Pesante il passaggio sull'università del capoluogo del Friuli, "che da ateneo dell'identità culturale territoriale, è diventata un Minculpop della sinistra". Quanto al porto franco di Trieste "si tratta di una grande conquista - e riconosco la maternità del risultato specifico  a Debora Serracchiani - che deve divenire un'occasione di sviluppo per tutta la regione. Stop ai campanili". Secondo Alessandro Colautti "è doveroso riportare il tema dell'autonomia fiscale al centro dell'agenda politica regionale". Per Giulia Manzan, segretaria regionale di Ar "la nostra è una lista che punta a dare al Fvg una classe dirigente capace ed autorevole. In questi anni siamo cresciuti, e arriviamo maturi e forti all'appuntamento elettorale". Da Giuseppe Sibau una denuncia "sull'ingiustificata e ingiustificabile assenza della Regione nel sostegno ai territori marginali. Servono interventi forti per evitare lo spopolamento e dare opportunità occupazionali e servizi". Squisitamente politica la relazione di Paride Cargnelutti. Sono intervenuti anche Lorenzo Bosetti (consigliere comunale a Udine), Fabio Gerussi (assessore comunale a Pagnacco), Denis Petrig (vicepresidente api), Eva Seminara (Confartigianato), Roberto Volpetti (terzo settore) e Daniela Lizzi (assessore a Latisana).

 

Articoli correlati
0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Cultura

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori