Home / Politica / Virginia Raggi racconta il suo speciale tour in Fvg

Virginia Raggi racconta il suo speciale tour in Fvg

“Non c’è futuro senza memoria”, scrive la Sindaca di Roma, che ha seguito gli studenti nel Viaggio del Ricordo

Virginia Raggi racconta il suo speciale tour in Fvg

Continua lo speciale di tour della Sindaca di Roma, Virginia Raggi, che in questi giorni ha fatto tappa in regione, assieme agli studenti di diverse scuole capitoline, protagonisti di un ‘Viaggio del Ricordo’. “Un prezioso momento di formazione per non dimenticare i drammi del confine orientale italiano e dell’esodo delle popolazioni Giuliano-Dalmate, la tragedia delle foibe”, scrive su Facebook Raggi.

“Non c’è futuro senza memoria. Vogliamo offrire ai giovani, alle nuove generazioni la possibilità di riflettere sulla storia del Novecento e i suoi orrori, visitando i luoghi dove si sono consumate tragedie che hanno segnato la storia del nostro Paese: il Sacrario di Redipuglia, la foiba di Basovizza, il Centro Raccolta Profughi di Padriciano, le città di Rovigno, Pola e Trieste. Un percorso che aiuterà i nostri ragazzi a crescere e a diventare cittadini consapevoli di domani”, si legge ancora nel post.

“Ieri siamo stati al Sacrario di Redipuglia, per rendere onore alla memoria ai soldati italiani caduti durante la prima guerra mondiale. Subito dopo abbiamo visitato con i ragazzi la Foiba di Basovizza, il simbolo dei drammi che hanno segnato le vicende del confine orientale: lì persero la vita numerosi italiani uccisi dai partigiani jugoslavi. Poi siamo stati al Centro di Raccolta Profughi di Padriciano: era stato progettato come un campo per le forze armate anglo americane, per molti anni è stato utilizzato per dare rifugio agli esuli italiani provenienti dai territori istriani e dalmati ceduti dall’Italia alla Jugoslavia. Oggi è il turno delle città di Rovigno e Pola. Domani concluderemo il viaggio alla Risiera di San Sabba dove deporremo una corona di fiori”, prosegue Raggi.

“La memoria ha bisogno di essere coltivata. Un compito da svolgere ogni giorno affinché non si ripetano gli errori e le atrocità del passato. Il tutto per costruire un futuro migliore”, conclude la Sindaca.

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Economia

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori