Home / Salute e benessere / Influenza: sarà una stagione aggressiva

Influenza: sarà una stagione aggressiva

In Fvg, il picco del contagio è previsto nella seconda metà di gennaio

Influenza: sarà una stagione aggressiva

In tutta Italia è ufficialmente iniziato il periodo dell’influenza, tranne che nella nostra regione, dove comunque il numero di casi sta crescendo in maniera esponenziale rispetto a inizio dicembre. Al momento le regioni maggiormente colpite sono il Piemonte, il Trentino, l’Emilia Romagna e la Toscana.

Il rapporto della rete di sorveglianza del Ministero della Sanità Influnet evidenzia che a livello generale c’è un brusco aumento del numero di casi, alimentato soprattutto dalle classi di età pediatrica. La fascia di età maggiormente colpita, infatti, è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni in cui si osserva un’incidenza pari a circa 18,9 casi per mille assistiti e quella tra 5 e 14 anni pari a 12,6.

Nella nostra regione il picco è atteso tra la seconda e la terza settimana di gennaio. Come ci spiega il professor Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’Asui di Udine, le previsioni si basano su esperienze del passato. Inoltre, ci sono tutte le condizioni per ipotizzare che la stagione influenzale sarà particolarmente aggressiva. L’inverno è caratterizzato da temperature rigide già nei primi giorni di dicembre, la copertura vaccinale è ancora molto bassa e c’è una circolazione contemporanea di più virus: la nuova variante dell’A/H1N1 detta Michigan (che è inserita nel vaccino) e i ceppi dello scorso anno l’A/H3N2 Hong Kong e i due virus B, B/Brisbane e B/Phuket.

Sono, inoltre, in circolazione anche altri virus parainfluenzali che colpiscono tanti distretti. Per la diagnosi devono esserci alcuni sintomi come insorgenza brusca di febbre alta, sintomi respiratori e dolori muscolari o articolari. La maggior parte delle persone guarisce da febbre e altri sintomi entro una settimana.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori