Home / Spettacoli / Addio a Robert Miles

Addio a Robert Miles

Il famoso Dj originario di Fagagna si è spento a Ibizia a 47 anni a causa di una malattia incurabile

Addio a Robert Miles

E' morto a Ibizia, l'isola simbolo del divertimento e la patria di quella musica capace di far ballare le folle, Robert Miles, il famosissimo dj originario di Fagagna che aveva raggiunto il successo mondiale nel 1996 con il singolo "Children".

 

Esponente di spicco della cosiddetta musica "trance", Miles con l'album "Dreamland" aveva ottenuto molti dischi di platino e d'oro in varie nazioni, mentre "Children" ha venduto più di 5 milioni di copie.

In realtà di chiamava Roberto Concina ed era nato in Svizzera da genitori friulani di Fagagna 47 anni fa. Si è spento a Ibizia dopo una malattia incurabile.


Anche altri brani di successo hanno portato molta fortuna a Miles. “Paths” è stato utilizzato per la pubblicità della Jaguar, in onda su tutti i maggiori canali tv inglesi e irlandesi, mentre “Trance shape” è nella colonna sonora del film "The Bourne identity”.


Gli esordi e gli amici di dj

Sui social il cordoglio dei colleghi che l'hanno conosciuto, come Mario Fargetta: “Sono stato il primo a suonare la tua Children a Radio Deejay. Non riesco ancora a crederci come uno di noi ci deve lasciare. Robert Miles R.I.P.".
Radio Deejay twitta: "Addio a , dj italiano della hit mondiale dance : il ricordo dei colleghi".
Il dj Joe T Vannelli scrive, condividendo una foto di gioventù: "La tragica notizia della scomparsa di un grande talento e artista del nostro tempo, mi rende incredulo e sconvolto. Con lui se ne va anche una parte della mia vita di produttore artista. Mi mancheranno i litigi, le risse, le critiche, i giudizi ma sopratutto il tuo talento nel trovare suoni e melodie impareggiabili. Buon Viggio Roberto".

Chi ha condiviso la gavetta con Robert Miles è stato Andrea Pellizzari, dj ed ex Iena televisiva. “Abbiamo iniziato insieme a Supernetwork, a Fagagna, quando il Friuli era una delle capitali della musica dance, con Italia Network che catalizzava i musicisti e portava i dj americani. L’ho rivisto l’anno scorso a Ibizia, riservato, dolce come sempre. La sua morte è stata un colpo per tutta una generazione".

Il cordoglio in regione

"Mi ricordo ancora quando assieme ai matti di Homepage Festival, abbiamo organizzato un suo set al Parco del Cormor di Udine, era il 20 maggio 2011. Un alieno venuto da Ibiza che si è divertito a passare una serata con dei ragazzi, umile e simpatico... sempre uno di noi. Mandi Roberto". Questo il saluto di Giovanni Candussio di Azalea, che posta anche alcune immagini di quell'indimenticabile serata friulana e che potete vedere nella gallery.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori