Home / Spettacoli / Concerti a 360 gradi in ville e case private

Concerti a 360 gradi in ville e case private

Al via domenica 15, in Villa Conti di Varmo a Mortegliano con un concerto dedicato all’Irlanda

Concerti a 360 gradi in ville e case private

Un programma originale e unico che parla di musica a 360°, con concerti esclusivi sia di artisti che negli anni hanno contribuito alla crescita della manifestazione, sia frutto di nuove collaborazioni, ideati per i luoghi che li ospitano e viceversa. Ogni repertorio a ‘Musica in Villa’ - che quest’anno raggiunge un traguardo importante, la ‘maggiore età - ha la sua giusta sede, ricercata nell’ambito dei 15 comuni aderenti al Progetto integrato cultura del Medio Friuli.

Anche stavolta, per il 18° anno, ville, dimore storiche e case padronali private, ma anche chiesette campestri, parchi e giardini e pure un fortino della Prima guerra mondiale si apriranno a una rassegna che, sotto la direzione artistica e organizzativa di Gabriella Cecotti - ha da sempre come obiettivo la valorizzazione di scenari e paesaggi di bellezza unica del territorio attraverso la musica di qualità.
Al via domenica 15, in Villa Conti di Varmo a Mortegliano con un concerto dedicato all’Irlanda, alla sua musica e tradizione, con i Green Waves.  Giovedì 19, a Muzzana del Turgnano in Villa Muciana, la rassegna ospita Ferruccio Bartoletti che, su organo portativo, musicherà le immagini del film muto ‘Il monello’ di Charlot.

Grande jazz con la presentazione di ‘Miniatures’, l’ultimo album targato Ecm del pianista friulano Glauco Venier, il 22 luglio a Villaorba di Basiliano (Villa Occhialini) e giovedì 26 a Camino al Tagliamento, con il duo Daniele D’Agaro- Mauro Costantini che interpreterà i discanti aquileiesi. Chiude il mese Gigi Masin in un concerto per piano solo ed elettronica a Flumignano a Villa Mangilli.

Ad agosto, sempre in location di particolare importanza storico-architettonico-paesaggistica (ma con un’alternativa al coperto per ogni data, visto che siamo in Friuli), il pianista Ferdinando Mussutto offrirà un omaggio a Debussy nel centenario della morte, il Quartetto Stradivarius prosegue nel progetto del Pic di allestire tutti i 23 quartetti per archi di Mozart, il Duo Ansahman proporrà musica armena.

E poi: Mara Redeghieri, già vocalist degli Ustmamò, presenta il suo lavoro solista ‘Recidiva’; il Vivalduo unisce le Quattro Stagioni vivaldiane a quelle di Astor Piazzolla, l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani si presenta nella location più prestigiosa, Villa Manin. A chiudere, il duo di violoncelli formato da Walter Vestidello e Antonino Puliafito, il ritorno di Teho Teardo con la produzione originale ‘Music for Wilder Mann’ e il 2 settembre cala il sipario con il duo jazz Rosario Bonaccorso-Dario Carnovale.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori