Home / Spettacoli / I ‘maestri’ rileggono il Capitale

I ‘maestri’ rileggono il Capitale

L’Ecole des Maîtres chiude a Udine, giovedì 27 al Teatro San Giorgio, con lo spettacolo finale del corso tenuto da Ivica Buljan

I ‘maestri’ rileggono il Capitale

Si conclude al Teatro S. Giorgio di Udine, con una lezione aperta al pubblico giovedì 27 alle 20.30, la sessione italiana dell’Ecole des Maîtres, il corso internazionale di perfezionamento teatrale itinerante promosso per l’Italia dal Css Teatro stabile di innovazione del Fvg .

Il regista croato Ivica Buljan, ‘maestro’ e guida dell’edizione 2015, ha impostato le prime due settimane di lavoro a Udine con i venti allievi attori ammessi al master europeo su training fisici, di parola e canto,  su esercizi ispirati al teatro di Antonin Artaud. Soprattutto su un intenso lavoro suddiviso per quattro gruppi di attori con i quali ha deciso di avvicinare il corposo testo di riferimento del suo corso: ‘Il Capitale del XXI secolo’ dell’economista francese Thomas Piketty

Punto di partenza del lavoro, alcune  declinazioni della parola Capitale in senso  economico, simbolico, sociale, culturale, e termini sociali correlati come ingiustizia economica, giustizia sociale, progresso, dominazione, attorno ai quali costruire immagini per una sperimentazione teatrale/performativa/partecipativa di uno dei concetti chiave della realtà moderna.  

Fondamentale per Ivica Buljan è stato anche il riferimento a un autore come Pier Paolo Pasolini che con tutta la sua opera ha offerto un’analisi profonda della società del consumo e della mercificazione dell’uomo. “C’è una grande corrispondenza  - spiega Buljan - fra quanto afferma Piketty e l’ ultimo romanzo scritto da Pasolini, ‘Petrolio’, un testamento che addita la brutalità del capitalismo e la disgregazione della società”. 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori