Home / Spettacoli / Numeri da record per Jazz & Wine 2018

Numeri da record per Jazz & Wine 2018

Prende il via mercoledì 24 ottobre la 21a edizione del festival. Sono già 3 mila i biglietti vendute e sei concerti già sold out

Numeri da record per Jazz \u0026 Wine 2018

L’attesa è finita. Prende il via domani la 21.edizione del festival Jazz & Wine of Peace 2018, organizzato da Circolo Controtempo, che fino a domenica 28 ottobre porta a Cormòns e sul Collio goriziano e sloveno i grandi nomi del jazz mondiale, una quarantina fra concerti e altri eventi, confermandosi, oltre che evento di punta nell’offerta jazz italiana, un perfetto esempio di turismo culturale. In cinque giorni sono infatti attese più delle 6 mila persone dell’edizione 2017, considerando che sono già 3 mila i  biglietti venduti, che sei concerti sono già sold out (oltre a John Scofield, Miller's Tale, Arild Andersen Trio, Yussef Dayes Trio, The Thing  e David Helbock’s Random Control, Austria) e che non si trovano più stanze nelle strutture ricettive di Cormòns e del Collio. Va inoltre sottolineata la massiccia presenza di pubblico austriaco, che al momento sfiora il 75 per cento delle prenotazioni.

Primo “big” in cartellone, domani sera mercoledì 24 ottobre, nel Teatro Comunale di Cormòns (ore 20:30), con il suo jazz multiculturale AVISHAI COHEN con il suo QUARTET (Israele, Usa). Nato e cresciuto in Israele, al suo arrivo negli Stati Uniti per studiare al Berklee College of Music di Boston Avishai Cohen è un musicista giovanissimo ma dalla già lunga esperienza in ambito folk, pop e soprattutto classico: ha iniziato a esibirsi in pubblico all’età di 10 anni, andando anche in tournée con la Young Israeli Philharmonic Orchestra sotto la direzione di Zubin Mehta, Kurt Masur e Kent Nagano. The New York Times lo definisce "un musicista jazz multiculturale, tra i cui antenati si può annoverare Miles Davis. Come Davis, lui può fare della tromba un veicolo per pronunciare i più toccanti lamenti umani" .

La serata proseguirà con la band statunitense The Bad Plus (Teatro Comunale di Cormòns, ore 22:15): una ventata fresca nel jazz, e in particolare nel piano trio, grazie anche alla dinamica e propulsiva ripresa di hit del rock e del pop.

Anche quest’anno, insieme al festival, ripartono gli appuntamenti collaterali che tanto piacciono al pubblico, e domani fa il suo debutto il percorso Round Midnight, connubio di music&food, con appuntamenti che si tengono nei locali di Cormòns e che da sempre sono frequentatissimi: tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito e prevedono degustazioni, cene, assaggi o brindisi. Si comincia domani, mercoledì 24 con una doppia tappa: all’Osteria Ristorantino “in Taberna” di via Friuli 10 (ore 23:30) con il concerto Dangerous Mood Acoustic eseguito da Massimo Chivilò (guitar, backing vocals), Massimo Pozzebon (double bass) e Alberto Mattiussi (voice, guitar, harmonica) che sviluppano in chiave acustica sonorità blues e soul (anche con cena dalle 18.30 alle 22 e Piatto midnight dalle 23 alle 02.30 del mattino: orzotto con radicchio e salsiccia - per vegani e vegetariani orzotto con radicchio rosso - il tutto abbinato ai vini di Drius Mauro e Sturm); all’ “Enoteca di Cormòns” (piazza XXIV Maggio) dove, contemporaneamente (ore 23:30), si tiene il concerto del Letizia Felluga Duo (la voce di Letizia Felluga, la chitarra di Gaetano Valli) in abbinamento ai produttori Livio Felluga, Raccaro, Terre del Faet.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori