Home / Spettacoli / Stabat Mater di Pergolesi alla Chiesa di Plaino

Stabat Mater di Pergolesi alla Chiesa di Plaino

Appuntamento domenica 18 marzo con l’Orchestra d’Archi dell’Accademia Arrigoni, il soprano Giulia Bolcato e il mezzosoprano Valeria Giraldello

Stabat Mater di Pergolesi alla Chiesa di Plaino

Dopo il grande successo ottenuto dall’Orchestra Giovanile Alpina e dal Coro del Friuli Venezia Giulia a febbraio, prosegue la rassegna musicale organizzata dal Comune di Pagnacco in collaborazione con la Fondazione Bon.  È previsto per domenica 18 marzo alle ore 18, il secondo appuntamento, presso la Chiesa di San Floriano a Plaino di Pagnacco, con ingresso libero. Ad esibirsi, assieme all’Orchestra d’Archi dell’Accademia Arrigoni saranno il soprano Giulia Bolcato e il mezzosoprano Valeria Giraldello.
Il programma, prevede, nella prima parte della serata, un omaggio a Vivaldi con l’esecuzione del Concerto “ripieno” in Do maggiore per archi e b.c RV 114, e il concerto, tratto dall’Estro Armonico, per 4 violini e violoncello obbligati, archi e b.c. RV 580. La seconda parte prevede invece l’esecuzione dello Stabat Mater di Pergolesi, completato, secondo una tradizione, della quale non è possibile appurare l’attendibilità, il giorno stesso della morte dell’autore alla giovane età di 26 anni. Divenne l'opera singola più frequentemente stampata nel XVIII secolo e fu considerata a lungo l’ideale stilistico della musica sacra.
La collaborazione tra il comune di Pagnacco e la Fondazione Bon si articola oramai da molti anni in vari campi artistici, dai concerti di musica classica all’organizzazione di spettacoli teatrali e per le scuole. La Fondazione Bon prosegue la sua instancabile attività di organizzazione di spettacoli e concerti e di attività di formazione del nuovo pubblico grazie al sostegno della Regione Fvg, del Ministero per i Beni Culturali, dell Comune di Tavagnacco, della Fondazione Friuli, e di numerosi sostenitori privati come la Banca di Cividale, Moroso, Feruglio Engineering, Ceam Energia srl, Fondo Rosset, Nanino, Studio Legale Mansi e Studio Deriu.
L’ Accademia D’archi Arrigoni nasce nel 2009 e si rivolge ai giovanissimi talenti nell’ambito della musica da camera e di quella orchestrale. L’orchestra Giovanile annovera, all’interno del suo organico, la presenza di diversi vincitori di Concorsi violinistici nazionali e internazionali. Vanta la collaborazione con rinomati artisti quali, L. Vignali, S. Rava, L. Birringer, E. Bronzi, S. Briatore, V.  Mendelssohn, S. Makarova, P. Vernikov e N. Gutman. Spaziando dal barocco bachiano, alla musica contemporanea edita ed inedita, dal jazz alla musica leggera e perfino al tango, l’accademia ha stretto collaborazioni anche con gruppi musicali e solisti famosi fra cui B- Cesselli, Z. Kaucic e A. Balanescu, T. Hadley degli Spandau Ballet.
Ha registrato un CD per l’etichetta Amadeus con musiche del “Mendelssohn Giovanile”, e con l’etichetta GDM con musiche di V. Zoccatelli, S.Ballarin e A.Canonici commissionate per i servizi televisivi della RAI Radiotelevisione Italiana. L’accademia è promotrice del Concorso Internazionale “Il Piccolo Violino Magico” che si svolge a San Vito al Tagliamento (PN) la 1^settimana di luglio.
Giuilia Bolcato, all'eta di vent’anni debutta come Mariuccia nell'opera "I due timidi" di Nino Rota al Teatro Malibran di Venezia, diretta da M. Dini Ciacci. Interpreta vari ruoli in opere tra cui: Orfeo di C. Monteverdi, Dido & Aeneas di H. Purcell, La Cambiale di Matrimonio, Il signor Bruschino e La Gazza ladra di G. Rossini, Le nozze di Figaro, Die Zauberflöte di W. A. Mozart, L' Elisir d'amore di G. Donizetti e La Sonnambula di V. Bellini. Ha lavorato presso il Teatro La Fenice, Teatro Malibran Venezia, Teatro Regio di Parma, Opera di Firenze, Circuito As.Li.Co, Teatro Comunale Treviso, Teatro Donizetti Bergamo Teatro Olimpico Vicenza con Direttori come R. Alessandrini, M. Angius, S. Montanari, A.Schiff, I. Volkov, A. Casellati, F. Cassi, R. Böer, U. Finazzi, F. Carminati e con Registi come D. Michieletto, M. Martone, M. Gandini, P.F. Maestrini, B. Morassi, E. Dara.
Valeria Giratrdello, ha cantato per il Gran Teatro La Fenice, la Missa in Tempore Belli di F. J. Haydn, Le Cinesi di Gluck, Aquagranda, opera inaugurale della stagione, di F. Perocco, Gina di Cilea, il Salve Regina di Porpora. Al Teatro Comunale Mario del Monaco (Treviso) è stata il Musico nelle Convenienze ed Inconvenienze Teatrali, Donizetti, il Segretario nel Il Gioco del Vento e della Luna di Luca Mosca; Zulma ne L’Italiana in Algeri di Rossini.
Ha interpretato Venere nella produzione Madrigals della Dutch National Opera di Amsterdam e presso il Brighton Festival, direttore C. Rousset, regia P. Audi eseguendo il Ballo delle Ingrate di Monteverdi.Vince il Primo premio, il premio Rossini ed il premio Lucia Valentini Terrani al IX Concorso Internazionale Trofeo La Fenice di Seravezza.
I prossimi impegni sono la Petite Messe Solennelle a Pesaro con l'Accademia Rossiniana, Theodora (Irene) di Handel presso il Festival Britten e l'opera Sesostri di Bononcini (ruolo di Artenice) al Pur Ti Miro Festival con Rinaldo Alessandrini.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori