Home / Sport news / Apu-Casale 74-75

Apu-Casale 74-75

Al Carnera, gara 4 dei quarti play-off premia gli ospiti per un punto, dopo una partita combattutssima

Apu-Casale 74-75

Ancora un match da dentro o fuori per la Gsa (foto Zamolo) che, in gara 4 dei quarti play-off, al Carnera, deve provare a pareggiare i conti con Casale Monferrato, avanti 2-1 nella serie. Dopo il successo di sabato ai supplementari, i friulani vogliono portare la sfida alla bella. La missione fallisce per un soffio, sul 74-75.

La cronaca. Subito botta e risposta con Martinoni e Pellegrino in avvio. Dopo una serie di passaggi a vuoto, ancora Martinoni a segno (2-4). Ci pensa Caupain a pareggiare il conto e a portare Udine avanti sul 7-4 con una tripla. La Novipiù impatta subito con Bellan. Dykes subisce fallo e, dalla lunetta, non sbaglia (9-7), ma Sanders riporta nuovamente la situazione in equilibrio. Serie di errori su entrambi i fronti, prima del centro di Tomassini, subito impattato da Dykes (11-11 quando sono trascorsi 5'44''). Blizzard e Martinoni in sequenza trovano due triple, che portano Casale sull'11-17, quando mancano 3'19'' alla prima sirena, costringendo coach Lardo a chiamare minuto. Si riparte con Mortellaro, che aggiusta un tiro di Dykes, ma Martinoni ribatte  portando gli ospiti sul 13-21. E' Dykes a ricucire con la tripla del 16-21, quando manca 1'13''. Bushati manda ai liberi Tomassini, che fa uno su due. Caupain trova la bomba, ma Blizzard replica, per il 19-25 della sirena.

Si riparte con Marcius e Denegri, che castigano i friulani sul 19-30. Coach Lardo chiama time-out, quando sono trascorsi 2 minuti, ma Udine continua a litigare con il canestro. Sanders punisce i friulani sulla sirena, per il 19-32 dopo 4 minuti. E' Raspino a sbloccare il parziale per l'Apu, seguito a ruota da Diop che conquista canestro e fallo per il 25-32. Pellegrino manda in lunetta Martinoni, che non sbaglia per il 25-34. Diop a segno, ma Tomassini replica per il 27-36 quando sono trascorsi 5'11''. Blizzard allunga ancora: lasciato libero dall'angolo, trova la tripla che porta la Junior sul 27-39. E' Mortellaro a riportare i friulani a meno 10. Tomassini spedisce ai liberi Dykes, che fa uno su due (30-39). Bella azione di Caupain, che conquista un rimbalzo, attraversa tutto il campo e serve un assist perfetto a Raspino (32-39, quando manca un minuto). Ramondino chiama tempo. Si riparte con Diop dalla linea della carità: uno su due per lui (33-39). Ultima azione sulla sirena per Raspino, che manda le squadre a riposo sul 35-39.

Si parte con il fallo di Benevelli su Sanders, che dalla lunetta non sbaglia. Pronta la replica di Raspino 37-41. Dykes in contropiede serve Caupain per il 39-41. L'operazione rimonta la porta a termine Pellegrino, che conquista canestro e fallo, portando i friulani sul 42-41. Casale continua a non segnare e così Pellegrino prima e Raspino (su due palle rubate) siglano il 49-41. Udine trova il più dieci con Dykes, ma  Severini trova la tripla del 51-44. Tomassini accorcia ancora (51-46,) quando sono trascorsi 4'). E' Dykes a rimettere in moto Udine (53-46). Caupain serve alla perfezione Dykes per il 55-46. Denegri trova la tripla del 55-49. Pellegrino manda in lunetta Martinoni, che trova il 55-51. Ci pensa Tomassini a riportare sotto Casale, sul 55-53, quando mancano 3'27'' alla sirena e Lardo chiama minuto. Caupain, dalla lunga, e Diop, su palla rubata, trovano il 60-53, quando mancano 2'24''. Caupain regala ancora spettacolo, con un assist sotto canestro per Mortellaro (62-53) che, sul cambio di fronte, manda in lunetta Marcius, che fa uno su due (62-54). Mortellaro ruba palla, ma non trova il centro; Bushati conquista rimbalzo e subisce fallo. Dalla linea della carità fa uno su due, ma Caupain 'aggiusta' per il 65-54, con un parziale di 30-15.

Subito la tripla di Denegri, seguita da quella di Sanders (65-60, dopo 2'). La replica arriva ancora dalle mani di Caupain, dalla lunga, ma sul cambio di fronte Sanders risponde al colpo (68-63). Il Carnera s'infiamma per le due stoppate in serie di Caupain, che nega il centro a Bellan. Casale continua a sbagliare, ma Udine non riesce ad approfittarne. Trascorrono diversi minuti a canestri inviolati, fino alla tripla di Denegri, a cui replica, sempre dalla lunga, Pinton (71-66). Ancora Martinoni da tre, per il 73-71, prima che Severini trovi il pareggio, quando manca 1'39''. Tomassini segna il 73-75. Quarto fallo di Martinoni su Caupain, che dalla lunetta fa uno su due (74-75). Caupain conquista il rimbalzo, ma l'arbitro fischia un'invasione, quando mancano 30''. Udine chiama tempo. Si riparte con il fallo di Tomassini su Dykes. Ultimi secondi che però non fruttano un canestro per i friulani. La sfida si chiude sul 74-75, e la festa di Casale. Udine esce a testa altissima, tra gli applausi del pubblico.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori